Da domenica 13 dicembre la Lombardia e il Piemonte passano in Zona Gialla. Cosa cambia e quali sono le nuove regole fino al 21 dicembre, quando scatta la stretta di Natale.

Il Presidente della Regione Lombardia ha annunciato il passaggio in Zona Gialla a partire dalla giornata di domenica 13 dicembre, a otto giorni di distanza dal divieto di circolazione tra Regioni, che scatterà il 21 dicembre.

La nuova ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato il passaggio in zona gialla anche per il Piemonte.

Attilio Fontana
Attilio Fontana

Fontana, “Lombardia in zona Gialla da domenica 13 dicembre”

Con un video pubblicato sulla propria pagina Facebook, Attilio Fontana aveva fatto sapere che dalla giornata del 13 dicembre la Lombardia sarebbe in Zona Gialla, quindi nella fascia a minor rischio epidemiologico. Nessuna fuga in avanti da parte delle autorità regionali, ma l’esito di un confronto con il Ministro della Salute Roberto Speranza, che ha dato il suo via libera alla retrocessione della Regione.

“Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore”, ha annunciato Attilio Fontana.

Il trend dei numeri in Lombardia si conferma in diminuzione sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari che intensivi. Un risultato raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi di tutti i lombardi, che ancora una volta ringrazio.Esorto tutti a continuare su questa strada di responsabilità quotidiana che consente di tenere sotto controllo il virus“, ha aggiunto il Presidente della Regione Lombardia.

L’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza

In effetti l’ordinanza dell’11 dicembre del ministro della Salute Roberto Speranza ha disposto il passaggio dell’Abruzzo dalla zona rossa alla zona Arancione, mentre Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria passano in zona Gialla.

Cosa cambia, le regole

Andiamo a veder cosa cambia con il trasferimento della Regione nella fascia a minor rischio.

Sono due le differenze sostanziali rispetto alle Regioni che si trovano in area Arancione. In Zona Gialla è possibile spostarsi tra Comuni. Inoltre è possibile uscire dalla Regione per raggiungere un’altra Regione in Zona Gialla. Questo fino al prossimo 21 dicembre 2020, quando entra in vigore il divieto di spostarsi tra le Regioni a prescindere dal colore. Anche in Zona Gialla vige il coprifuoco dalle 22:00 fino alle ore 5:00. Su tutto il territorio nazionale a Capodanno scatta il coprifuoco rafforzato dalle 22:00 fino alle 7:00 del mattino del 1 gennaio.

Non solo gli spostamenti. In zona gialla possono riaprire i battenti i bar e i ristoranti, che possono esercitare e ricevere clienti dalle 5 del mattino (o comunque dalla fine del coprifuoco) fino alle ore 18:00. Il servizio di asporto dura fino alle ore 22:00, orario di inizio del coprifuoco.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
coronavirus economia lombardia politica primo piano

ultimo aggiornamento: 13-12-2020


Caso Gregoretti, Salvini: “Toninelli non ricordava nulla, spero ricordi dove abita…”

Cashback di Natale, quali spese danno diritto al rimborso