La carriera e la vita privata di Lorena Cesarini, attrice lanciata da ‘Zoro’ e venuta alla ribalta nel 2017 con Suburra. Da brividi il suo monologo a Sanremo 2022.

In occasione della sua partecipazione (come co-conduttrice) alla seconda serata del Festival di Sanremo 2022, Lorena Cesarini ha commosso il pubblico con il suo monologo dedicato al tema del razzismo, affrontato in prima serata, indirizzato a tutti.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi è Lorena Cesarini

Nata a Dakar nel 1987, Lorena Cesarini ha il papà italiano e la mamma senegalese. Il suo sogno nel cassetto è quello di riuscire a fare strada nel mondo accademico. Consegue la laurea in Storia Contemporanea con il massimo dei voti e più o meno negli stessi giorni viene scritturata per il film di Diego Bianchi, Arance e Martello. È così che inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione. Lanciata di fatto da ‘Zoro’, Cesarini lavora con Pieraccioni. La consacrazione arriva nel 2017 con la partecipazione e Suburra.

“Sono nata a Dakar e sono cresciuta a Roma, mia mamma è senegalese e mio papà è italiano. Ho una laurea in Storia Contemporanea, ho lavorato all’Archivio di Stato e poi ho iniziato a recitare, è diventato il mio lavoro. Sono un’attrice“, ha riassunto la stessa Cesarini in occasione del suo splendido monologo a Sanremo.

Il monologo al Festival di Sanremo 2022

Il suo monologo al Festival di Sanremo ha toccato corde sensibili. L’attrice ha raccontato di non essere mai stata discriminata per il colore della sua pelle. Almeno fino a quando non è stata invitata all’Ariston.

A 34 anni scopro che non è vero che sono una ragazza italiana come tante, io resto nera. Fino ad oggi a scuola, all’università, al lavoro, sul tram anche, nessuno aveva mai sentito l’urgenza di dirmelo. Invece appena Amadeus dà questa notizia certe persone hanno sentito proprio questa urgenza. Evidentemente per alcuni il colore della mia pelle è un problema, al punto che hanno voluto dirlo a tutti. Vi leggo alcune frasi che sono uscite sui social. La prima: ‘non se lo merita l’hanno chiamata lì perché è nera’; ‘È arrivata l’extracomunitaria’; ‘Forse l’hanno chiamata per lavare le scale e annaffiare i fiori‘”.

Cesarini si commuove, incassa gli applausi e l’affetto del pubblico dell’Ariston e prosegue: “Lavare le scale è un lavoro come tanti e non c’è nulla di svilente. Però ovviamente un pochino all’inizio, lo ammetto, ci sono rimasta male perché non ci ero abituata. Mi sono arrabbiata, poi mi è passata. Ma mi è rimasta dentro una domanda: perché? Perché alcuni sentono la necessità di pubblicare certi post? Perché alcuni si indignano per la mia presenza? Perché c’è della gente che ha un problema con il mio colore della pelle? Io ora non sono qui per darvi una lezione, non ne sarei neanche capace. Sono una che legge e che si informa, cerco di chiedermi perché“.

Di seguito la seconda serata del Festival di Sanremo.

La vita privata: il fidanzato di Lorena Cesarini

La ragazza è particolarmente riservata, come si è visto anche sul Palco dell’Ariston. Della vita privata abbiamo poche informazioni che vengono dai profili social della ragazza (molto attiva su Instagram) e dalle indiscrezioni emerse nel corso degli anni sui giornali di gossip. La ragazza è fidanzata con un ragazzo che dovrebbe essere di Napoli.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-02-2022


Festival di Sanremo 2022, il racconto della seconda serata

Festival di Sanremo, volano gli ascolti. I dati della seconda serata