Lorenzo Insigne ha accettato l’offerta del Toronto. Il trasferimento a luglio, dopo la scadenza del contratto con il Napoli.

È tutto fatto per il trasferimento di Lorenzo Insigne al Toronto. Il capitano del Napoli ha accettato la ricca offerta del club. Il trasferimento si concretizzerà a luglio, dopo la scadenza del contratto che lega Insigne al Napoli.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Lorenzo Insigne passa al Toronto

Il Toronto ha messo sul piatto 11 milioni e mezzo più quattro milioni e mezzo di bonus legati al rendimento. Nello specifico, i bonus scattano in base al numero di gol e di assist. Insigne si trasferirà in Canada alla scadenza del contratto con il Napoli. L’annuncio ufficiale è arrivato nella giornata dell’8 gennaio.

LORENZO INSIGNE
LORENZO INSIGNE

Un trasferimento rischioso

Quella di Insigne è una decisione che divide i tifosi. In molti contestano la sua decisione di lasciare il Napoli, del quale è una bandiera, oltre che capitano. Nel corso degli anni è diventato il simbolo di una città, l’immagine di chi ce l’ha fatta, di chi è uscito da una situazione difficile e ha coronato un sogno. Il sogno, anzi, quello di vestire la maglia della sua città.

Con il trasferimento al Toronto, sostengono in molti, Insigne rischia anche di uscire dal giro della Nazionale. Storicamente chi cerca fortuna in campionati minori difficilmente riesce a restare al centro del progetto Azzurro.

Va anche detto che in qualche modo quella di Insigne è stata anche una scelta di cuore. Lorenzo aveva fatto sapere che in caso di addio avrebbe scelto solo una squadra con la quale non avrebbe mai potuto affrontare il Napoli. E il Toronto, se non in amichevole, ovviamente non potrà mai affrontare gli Azzurri.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 08-01-2022


Chi è Lorenzo Insigne, la carriera e la vita privata

Juventus, Allegri: “Entro due anni in lotta per il titolo. Contro la Roma uno scontro diretto”