Luca Toni, l'attaccante azzurro da oltre 300 gol in carriera

Luca Toni, il bomber vincitore del Mondiale 2006

L’ex attaccante della Nazionale, Luca Toni, è nato il 26 maggio 1977. Titolare della Nazionale campione del mondo, ha segnato 308 gol nei club.

Nato il 26 maggio 1977 nel modenese, Luca Toni è stato uno degli attaccanti italiani più forti di questo primo scorcio del XXI secolo. Partito dalla C, ha giocato in A e in Bundesliga e, soprattutto, è stato il centravanti titolare della Nazionale.

Da Modena alla Serie A

Esordisce nella squadra della propria provincia, in Serie C, poi gioca un anno nell’Empoli. Col Fiorenzuola non va bene ma nel Lodigiani Toni timbra 16 volte il cartellino; si ripete a Treviso, ma in Serie B. L’esordio in Serie A è a Vicenza (9 reti).

Brescia, Palermo e Fiorentina

Passa al Brescia, dove ha di fianco un certo Roberto Baggio: segna 16 gol in due stagioni. Il trasferimento al Palermo, in B, sembra un declassamento ma i 30 gol nell’Isola trascinano i rosanero alla promozione in A, dove Toni segna 20 gol. Lo acquista così la Fiorentina: l’attaccante vince la classifica capocannoniere e la Scarpa d’oro con 31 reti.

https://www.youtube.com/watch?v=6dj2HyC5z_8

I due titoli della Bundesliga

Nel 2007 lo acquista il Bayern Monaco: in Germania Toni gioca due anni e mezzo, segnando 58 gol (capocannoniere nel primo campionato) e vincendo due titoli nazionali e altrettante coppe nazionali.

Ritorno in Italia, chiusura al Verona

Lo riporta in Italia la Roma, dove gioca sei mesi e sfiora lo scudetto. Gioca mezza stagione al Genoa, poi passa alla Juventus: l’esperienza bianconera è negativa. Sei mesi in Arabia Saudita all’Al-Nassr poi il ritorno alla Fiorentina. Conclude la carriera nel Verona, dove vince nuovamente la classifica di capocannoniere.

Luca Toni in Nazionale

Come detto, Luca Toni è stato il centravanti titolare dell’Italia al Mondiale del 2006. Dal 2004 al 2009 l’attaccante ha indossato 47 volte la maglia azzurra, segnando 16 gol.

ultimo aggiornamento: 26-05-2020

X