Luigi Di Maio contro Matteo Salvini: “Fare pace? Non è una questione personale, dovevamo stare insieme 5 anni, siamo stati insieme 14 mesi”.

Riprende lo scontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, con il leader del Movimento 5 Stelle che torna ad attaccare l’ex compagno di governo. Parlando della caduta del governo, il numero uno dei Cinque Stelle ha accusato il leader leghista di non essere stato onesto e di averlo lasciato con il cerino in mano.

Luigi Di Maio contro Salvini: “Mi ha fatto male che ti lascia con il cerino in mano”

Ospite al Maurizio Costanzo Show, Luigi Di Maio ha ripercorso le tappe salienti del suo rapporto con Matteo Salvini concentrandosi soprattutto sulle ultime fasi della relazione, quelle che hanno portato alla caduta del governo gialloverde.

“Far pace con Salvini? Non è una questione personale, siamo stati al governo insieme per quattordici mesi dove ci dicevamo di stare insieme per cinque anni. Poi vieni a sapere per vie traverse che lui ha cambiato idea. Con quella mossa avevamo il rischio dell’aumento Iva, mi ha fatto male che fino al primo giorno prima era tutto ok, poi ti lascia on il cerino in mano. Ci siamo presi la responsabilità di non far aumentare l’Iva”

“Con quel passo indietro abbiamo dato all’Italia la possibilità di avere un premier come Conte, di cui sono orgoglioso”, ha dichiarato Di Maio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

La risposta di Salvini: “Ce l’ha con Conte, non con me”

Arriva ai microfoni di Tagadà la risposta di Salvini alle accuse del leader del Movimento 5 Stelle.

“Non sono un profeta ma che Pd e M5S non si sopportino mi sembra evidente, che Di Maio ce l’abbia con Conte mi sembra evidente e che Renzi ce l’abbia con Zingaretti mi sembra evidente, ma non mi sembra che questo governo possa fare molto per gli italiani”.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 30-10-2019


Umbria, botta e risposta tra Fiorello e Salvini. Lo showman: “San Francesco ha iniziato a lacrimare mojito”

Report, dubbi su Salvini: il consenso è frutto di profili falsi e bufale sui social?