La scienza ha fornito le risposte per quanto riguarda le macchine più belle del mondo. Ecco la classifica, con un predominio di supercar non indifferente.

In fatto di macchine belle è sempre difficile stilare una classifica, in quanto il gusto di ognuno verso le auto nella maggior parte dei casi può essere soggettivo, e sfuggire a logiche oggettive. Quindi come stabilire quali sono le macchine più belle al mondo? Il sito britannico Carwow ha preso un concetto vecchio di 2500 anni per stabilirlo, ovvero la proporzione aurea, usata già dagli antichi greci per la costruzione del Partenone ad Atene ad esempio, o da Michelangelo per la Cappella Sistina. Grazie a questo sono riusciti a stabilire le 10 auto più belle mai realizzate. Ecco la classifica e come sono state misurate le caratteristiche di ciascun modello!

Macchine bellissime: i criteri della scienza

Come già accennato, Carwow ha utilizzato la regola della proporzione aurea per stabilire la macchina più bella del mondo e le altre 9 presenti in classifica. Come hanno fatto? Hanno preso l’equazione matematica e hanno confrontato e misurato la distanza tra i punti più importanti della carrozzeria delle varie auto.

In particolare sono stati presi 14 punti essenziali e calcolate la distanze tra di essi. Più la distanza si avvicinava alle proporzioni del rapporto aureo più l’auto veniva considerata “bella”. Nello specifico più il design di un’auto (di cui era maestro Giorgetto Giugiaro) si avvicinava alle regole della proporzione aurea più esso veniva considerato, in percentuale, nella classifica.

In quest’ultima compaiono quasi esclusivamente supercar realizzate tra gli anni ’60 e ’70, con alcune eccezioni, segno che quell’epoca è stata una vera e propria fucina di capolavori per quanto riguarda le quattro ruote. Da segnalare anche che quattro delle dieci posizioni è occupata da Ferrari, segno che la casa di Maranello è sempre stata al top per quanto riguarda il design e le linee delle proprie auto.

La classifica delle auto bellissime secondo Carwow

Ecco la classifica delle auto più belle per la scienza, con la percentuale a fianco che indica l’avvicinamento alla perfezione rispetto alle regole della proporzione aurea.

1. Ferrari Monza SP1 2019 (61.75%)

2. Ford GT 40 1964 (61.64%)

3. Ferrari 330 GTC Speciale 1967 (61.15%)

4. Lotus Elite 1974 (60.07%)

5. Ferrari 250 GTO 1962 (59.95%)

6. Chevrolet Corvette C2 (Stingray) 1963 (58.86%)

7. Ferrari 330 P4 1967 (58.65%)

8. Alfa Romeo Alfetta 1964 (58.53%)

9. Lamborghini Miura 1966 (57.83%)

10. Maserati Indy 1969 (57.75%)


Da Hamilton a Giovinazzi, gli stipendi dei piloti di Formula 1

Draghi avverte l’Ue, “Se ci sono ragioni per maltrattare Alitalia le vedremo”