Gli stipendi dei piloti di Formula 1. Lewis Hamilton il pilota che guadagna di più. Antonio Giovinazzi quello con l’ingaggio inferiore.

ROMA – Gli stipendi dei piloti di Formula 1. La stagione è ormai iniziata e l’ipotesi di un tetto massimo sugli ingaggi spaventa le squadre, in particolare le big che potrebbero superare il limite.

Nei prossimi mesi potrebbe esserci una discussione all’interno dei team per capire se accettare o no la proposta di Liberty Media e della Fia.

Dalla Mercedes alla Ferrari

Il pilota con lo stipendio più alto in questo 2021 resta Lewis Hamilton. Il campione del mondo ha un ingaggio da 40 milioni di euro. Un cifra non facilmente raggiungibile in futuro anche da altre squadre in futuro. Da precisare che Valtteri Bottas ha firmato un contratto da oltre 9 milioni di euro.

In casa Red Bull il leader è Verstappen con un ingaggio da oltre 16 milioni di euro. Nel team austriaca Sergio Perez guadagna quasi 3 milioni. Cifre molto più basse sicuramente in Ferrari. Leclerc è il più pagato con 9 milioni, mentre Sainz si ferma solo a 5.

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Gli altri piloti

Il secondo pilota che guadagna di più in questa Formula 1 è Fernando Alonso con un ingaggio da oltre 17 milioni. La doppia cifra viene superata anche da Vettel e Ricciardo (14).

6 milioni per Raikkonen. Il finlandese resta uno dei piloti più pagati anche in questa stagione. Per Ocon un ingaggio da quasi 4 milioni. Sul milione ci sono Stroll, Norris e Gasly. Cifre molto più basse per Mazepin, Latifi, Russel, Schumacher, Tsunoda e Giovinazzi che non arrivano a sei cifre. In particolare il pilota italiano chiude la speciale classifica con 500mila euro.

Si tratta di cifre che dovranno essere riviste in futuro. In caso dell’inserimento di un tetto massimo, infatti, gli ingaggi dovranno essere rivisti e i piloti più importanti saranno chiamati a rivedere un po’ le proprie pretese.


MotoGP, la fidanzata di Valentino Rossi: “Il paddock è maschilista”

Quali sono le macchine più belle al mondo? La risposta la dà la scienza