Madre picchiata a sangue e strangolata dal figlio: l'assurda vicenda
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Madre picchiata a sangue e strangolata dal figlio: l’assurda vicenda

cadavere coperto in obitorio

Tragedia familiare a San Gavino: uccide la madre dopo una lite.

Maria Atzeni, 77 anni, è stata scoperta priva di vita all’interno della propria casa, arrestato il figlio della donna con l’accusa di aver commesso l’omicidio della madre.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Le circostanze della sua morte puntano a un tragico epilogo di violenza. La donna presentava evidenti segni di percosse sul corpo e tutto lascia supporre che sia stata strangolata.

piedi di un cadavere in obitorio

Il drammatico ritrovamento

In un tranquillo paese del Sud della Sardegna, San Gavino Monreale, si è consumata una tragedia familiare che ha lasciato la comunità sotto shock. Il corpo della signora Atzeni è stato scoperto intorno alle 22 da un altro figlio, al suo rientro a casa.

Le ferite sul volto e sul corpo lasciavano presagire una fine violenta, una ipotesi che ha trovato riscontro nelle prime analisi degli inquirenti.

La dinamica precisa e le cause della morte saranno tuttavia confermate solo dopo l’esecuzione dell’autopsia. Questa è stata già disposta dal magistrato ed è in attesa di svolgimento presso l’istituto di medicina legale del Policlinico di Monserrato.

L’arresto del figlio: accusato di aver ucciso la madre

Simone Uras, 44 anni, figlio della vittima, è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario. L’uomo, noto alle forze dell’ordine per i suoi problemi psichiatrici, è stato rintracciato dai Carabinieri del radiomobile di Villacidro mentre girovagava in auto a Pabillonis, a breve distanza dal luogo del delitto.

Dopo una breve fuga, è stato arrestato e trasferito nel carcere di Uta, dove è stato interrogato a lungo dagli inquirenti. La lite che ha portato alla morte di Maria Atzeni sembrerebbe essere scoppiata per motivi futili, degenerando in un atto di violenza inimmaginabile.

La piccola città di San Gavino, profondamente colpita da questo evento, si stringe nel dolore e nella riflessione, sperando che fatti del genere non debbano mai più ripetersi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2024 13:32

Giovane studentessa violentata senza freni: l’orribile notte di terrore

nl pixel