L’ex capitano del Milan potrebbe diventare team manager azzurro dal prossimo luglio.

Paolo Maldini è pronto a tornare nel mondo del calcio con un ruolo ufficiale. L’ex capitano del Milan, grande bandiera rossonera, potrebbe essere il sostituto di Gabriele Oriali nel ruolo di team manager della Nazionale dal prossimo luglio. Come riferito dalla Gazzetta dello Sport, l’ex interistà lascerà infatti il suo incarico dopo gli Europei Under 21, e Maldini sarebbe la figura ideale secondo i vertici della Figc per sostituirlo. In corsa per lo stesso ruolo, ma in posizione al momento defilata, vi sarebbe Marco Tardelli. Qualora Maldini dovesse decidere di accettare l’offerta, si tratterebbe del suo primo incarico ufficiale nel mondo del calcio dal 2009, anno dell’addio ai campi di gioco. Negli scorsi mesi lo stesso ex capitano rossonero aveva rifiutato le avance della nuova proprità cinese del Milan, che lo avrebbe voluto come bandiera e ambasciatore.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Un’eredità pesante

Come sottolineato da Sky Sport, il lavoro di Oriali in Nazionale è stato molto importante per la Figc. Nell’era Conte, infatti, il team manager attuale è riuscito a mantenere gli equilibri tra il tecnico ora al Chelsea e il resto dell’ambiente azzurro In tal senso l’eredità per Maldini sarebbe tutt’altro che semplice da gestire. Tavecchio è però convinto che Maldini sia proprio l’uomo giusto per ricoprire l’incarico senza far sentire eccessivamente il distacco dal predecessore, grazie anche al suo invidiabile palmares azzurro, fatto di 126 presenze e 7 reti. L’ex capitano rossonero avrà comunque ancora alcuni giorni per vagliare l’opportunità e decidere eventualmente di accettare o meno.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 30-05-2017


Juventus, senti Cristiano Ronaldo: “Troppa umiltà non fa bene, serve carattere!”

Spalletti ritorna su Totti: “L’ho fatto giocare un anno in più”