Nuova ondata di maltempo in Italia. Allerta rossa in Liguria. E’ stata rinviata a gennaio la partita di Serie B tra Spezia e Cremonese.

ROMA – La tregua è finita. Nuova ondata di maltempo in Italia con allerta rossa per il fine settimana 20 dicembre 2019. Alla mattina del 22 sono tre le vittime. L’ultima, in ordine di tempo, è un sessantaduenne di Napoli, rimasto schiacciato da un albero caduto per le forti raffiche di vento.

Crolla un tratto della Cassia in Toscana. Frana sull’Aurelia, un ferito a Chiavari

Un tratto della ‘Cassia’ è crollato in Toscana. La strada è stata interrotta ma non sembrano esserci auto coinvolte. Il presidente della Regione, Enrico Rossi, è pronto a dichiarare lo stato di emergenza.

A Chiavari invece si registra un ferito sorpreso da una frana che ha interessato anche l’Aurelia.

Il maltempo ha fatto crollare un pezzo della statale Cassia tra Abbadia San Salvatore e Radicofani.La strada è…

Pubblicato da Enrico Rossi su Sabato 21 dicembre 2019

Maltempo, una vittima in Friuli

La nuova ondata di maltempo comincia a causare le prime vittime. In Friuli una persona ha perso la vita nella serata di venerdì 20 dicembre 2019. L’umo ha deciso di attraversare con la macchina una strada chiusa per l’allerta maltempo. Per lui, purtroppo, non c’è stato niente da fare.

Morto motociclista in fiume Santerno

È morto il motociclista caduto nel fiume Santerno. Il corpo dell’uomo è stato recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Maltempo in Italia, la terza vittima è a Napoli: sessantaduenne travolto da un albero

La terza vittima del maltempo è un sessantaduenne morto a Napoli, schiacciato dalla caduta di un albero. L’incidente è avvenuto nella periferia della città. La vittima è di nazionalità marocchina.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca firenze italia maltempo roma

ultimo aggiornamento: 22-12-2019


Tensione in Cile, manifestante schiacciato da due mezzi della polizia

Ladri a casa di Ansaldi, il giocatore del Torino posta un video su Instagram: “Dio perdonali”