Maltempo, gravi i danni in Trentino. Due morti nel Torinese

E’ pesante il bilancio dell’ondata di maltempo che ha colpito il Nord Italia nelle ultime ore. A Moena sono state evacuate 50 persone. In Provincia di Torino si registrano due vittime, morta un’alpinista ucraina in Valle d’Aosta.

Il maltempo che ha colpito le Regioni del Nord Italia nelle ultime ore ha provocato morti e danni. La Coldiretti lamenta come diverse aziende agricole siano state invase dall’acqua: frumento e vigneti risultato particolarmente danneggiati.

Cime di Lavaredo, Trentino-Alto Adige
Cime di Lavaredo, Trentino-Alto Adige

Nubifragi e evacuazioni in Trentino

Sul Trentino si è abbattuta una ondata di maltempo all’insegna di violenti nubifragi e grandinate che hanno causato allagamenti e smottamenti. A Moena le strade sono state invase a causa delle frane tanto che la Protezione Civile ha dovuto evacuare 50 persone. A Lecco tre persone sono state tratte in salvo: erano disperse nel lago.

Vittime in Valle d’Aosta e nel Torinese

Il maltempo ha purtroppo causato tre morti nell’Italia Nordoccidentale. In provincia di Torino, un operaio di 51 anni è morto annegato nel sottopassaggio della ferrovia Canavesana tra Feletto e Rivarolo: la procura di Ivrea ha aperto un indagine per la morte di Guido Zabena.

In Valle Viù ha perso la vita un escursionista di 33 anni nella zona del lago della Malciaussia: secondo i primi accertamenti, il ragazzo è scivolato lungo i pendii ancora innevati, precipitando verso valle per circa 150 metri. Aveva con sé un cane San Bernardo, che ha agevolato i soccorritori nelle ricerche del corpo. Infine, in Valle d’Aosta, un’alpinista ucraina ha trovato la morte: Iryna Davydova, 49 anni, è morta dopo essere stata colpita da un fulmine durante un forte temporale nella zona di Cervinia.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 04-07-2018

Fabio Acri

X