Manovra, Matteo Salvini avverte: “Sono contrario a ogni ipotesi di nuove tasse sulle auto”. Su quota 100 e reddito: “Nessun rinvio”.

Nel giorno della discussione della Manovra economica alla Camera, il vicepremier Matteo Salvini ha voluto fare luce su alcuni punti del testo. In primo piano la grande novità sul mercato delle automobili, con il possibile inserimento di nuove tasse per le vetture inquinanti. Secondo il Movimento Cinque Stelle questo provvedimento, insieme ad altri correlati, dovrebbe dare nuovo slancio alla vendita della macchine ibride e/o elettriche. Secondo il leader del Carroccio si tratterebbe invece di un torto contro milioni ai automobilisti.

Matteo Salvini avverte gli alleati a Cinque Stelle: sono contrario a nuove tasse sulle auto

Io sono contrario ad ogni ipotesi di nuove tasse sull’auto che è già uno dei beni più tassati“, ha dichiarato il vicepremier leghista Matteo Salvini intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io. 

La tassazione per le auto inquinanti è stata inserita nel testo della manovra con un emendamento che verrà discusso e che promette di dividere la maggioranza. Il provvedimento prevede una tassa da 150 a 3.000 euro per chi immatricolerà una macchina con emissioni superiori a 100 grammi per chilometro. Ma la proposta del Movimento Cinque stelle vuole essere anche costruttiva. Proprio per questo motivo sarebbero previsti importanti incentivi per l’acquisto di macchine a basse emissioni.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/

Nessuno slittamento per Quota 100 e reddito di cittadinanza

Matteo Salvini è poi tornato a parlare di quota cento (che cos’è e come funziona) e reddito di cittadinanza, le due colonne portanti del governo Lega-Movimento Cinque Stelle. “Non mi risulta nessun rinvio su quota 100 per le pensioni in manovra, sono fantasie dei giornali“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza luigi di maio Matteo Salvini politica

ultimo aggiornamento: 06-12-2018


Primarie PD, Marco Minniti ritira la candidatura

Oliviero Toscani contro la Meloni: brutta e ritardata. Lei: fiera di dare fastidio a un miserabile