Con l’arrivo delle prime nevicate, organizzarsi per andare a sciare è senza dubbio una delle priorità degli appassionati del genere.

Naturalmente, prima di tornare in pista, è indispensabile effettuare un check di tutta l’attrezzatura, assicurandosi che ogni elemento sia ancora in grado di fornire prestazioni elevate, effettuando, laddove necessario, appositi interventi di manutenzione.

Per quello che riguarda nello specifico gli sci, risulta molto importante procedere alla sciolinatura, una pratica che consente di mantenere sempre ben pulite la superfice destinata a entrare in contatto con la neve, così da beneficiare di articoli con cui scivolare meglio.

Per effettuare un lavoro impeccabile, naturalmente, è importante dotarsi di accessori di qualità, a partire dalla sciolina fino ad arrivare alle spazzole. Al giorno d’oggi, è possibile acquistare prodotti per la sciolinatura anche online, su portali specializzati come Botteroski, che mette a disposizione un’ampia selezione di articoli con cui effettuare al meglio la manutenzione degli sci.

Sci

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sciolina: dalle tipologie alle modalità di impiego

La sciolina è caratterizzata in larga parte da cera d’api o paraffina con aggiunta di elementi fluorati e ha una doppia utilità: da un lato lucida gli sci conferendo longevità alla parte inferiore che va a contatto con la neve, dall’altra ne migliora lo scorrimento.

Si presenta principalmente in forma solida e, per infiltrarsi al meglio nelle scanalature dello sci, impedendo lo stazionamento di residui di sporco, va scaldata e stesa con l’ausilio di un ferro da stiro, solitamente a temperature comprese tra i 115 e i 150 gradi centigradi. In alcuni casi, però, è sufficiente una temperatura di 80 gradi per procedere. La sciolina solida viene venduta in pratici panetti o persino in forma di candelotti facilmente trasportabili.

A seconda della composizione, la cera può essere più adatta a temperature che variano tra gli 0 e i – 15 e laddove l’umidità sia poco elevata. Molte hanno formulazioni pensate per risultare anche ecologiche, nel rispetto totale dell’ambiente. Esistono versioni di sciolina a freddo, che si applicano velocemente e senza l’ausilio di ferro da stiro, in quanto sono in forma di pasta da inserire direttamente sul fondo degli sci o della tavola da snowboard.

In caso di condizioni meteo moderatamente avverse, alcune case produttrici hanno anche studiato prodotti in polvere indispensabili sulla neve più sporca, mentre quelli spray sono performanti e agevoli al contempo.

L’importanza delle spazzole durante le operazioni di sciolinatura

Al fine di rimuovere la sciolina in eccesso, ma anche di farla penetrare al meglio negli spazi, le spazzole ricoprono un ruolo determinante.

Il fondo delle tavole deve essere innanzitutto mondato da qualsiasi impurità e i materiali delle setole, in tal senso, possono fare la differenza. L’ottone è uno dei migliori laddove la pulizia debba essere profonda, ma non mancano versioni in nylon o in feltro che permettono la lucidatura o in sughero per le scioline più morbide. Alcune hanno anche un effetto antistatico per facilitare l’operazione e la forma risulta ergonomica nella maggior parte dei casi. Al fine di rispondere alle esigenze di pulizia, lucidatura e applicazione ottimali della cera, molti utenti provvedono talvolta a prediligere l’acquisto di diverse tipologie, così da avere un kit veramente completo per ogni evenienza.

In fase di sciolinatura e spazzolata, poi, a volte si provvede anche a eliminare il fenolo laterale dello sci,che ha il compito di proteggere ulteriormente l’anima in legno ma anche la lamina che si vuole eventualmente ripulire al meglio.

Esistono attrezzi appositi che rimuovono questa parte, detta anche “fianchetto”, ma alle volte occorre prevedere dei ricambi che possono essersi consumati col tempo. Per questo, i portali aggiungono, tra gli articoli utili per la sciolinatura, anche ricambi toglifenolo di varie forme e materiali.

Degli sci sempre al top consentiranno quindi di scivolare in sicurezza divertendosi: la manutenzione, o perlomeno il controllo accurato, dovrebbe essere sempre prevista sia prima di affrontare le piste che dopo, così da garantirne anche la durata nel tempo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-11-2021


Borsa valori: ecco gli asset da monitorare per investire secondo gli analisti

Chi è Daniele Bartocci, miglior giornalista dell’anno 2021 “Le Fonti Awards”