Mappe Michelin: cosa sono e come calcolare i costi di percorrenza

Mappe Michelin: cosa sono e come usarle per calcolare i costi di percorrenza

Tramite un apposito portale, con le mappe Michelin è possibile individuare il percorso migliore per raggiungere un luogo e stimare i costi da sostenere.

Quando ci si appresta a fare un viaggio, anche non particolarmente lungo, è bene – prima di partire – raccogliere tutte le informazioni necessarie relative al percorso da seguire. In tal modo, è possibile sia pianificare eventuali soste sia avere una stima dei costi (carburante e pedaggio autostradale). A tal proposito, è possibile consultare le mappe Michelin, che offrono agli utenti numerose funzionalità per organizzare nel dettaglio il proprio viaggio in auto.

Calcolare il percorso con le mappe Michelin

Per poter consultare le mappe Michelin è necessario collegarsi al sito www.viamichelin.it; per poter usufruire di tutte le funzionalità, è necessario effettuare la registrazione al portale e, successivamente, fare il log in (oppure scegliere l’opzione ‘continua con Facebook’ anziché inserire i propri dati di identificazione).

Per determinare il tragitto da una località all’altra, tramite il portale Viamichelin, è possibile calcolare il percorso mappe Michelin effettuando pochi e semplici passaggi.

Anzitutto, dalla colonna di sinistra, bisogna cliccare sul tasto ‘Percorsi‘. Fatto ciò, appariranno due campi di testo, il primo contrassegnato da un lucchetto verde con una lettera ‘A’ all’interno e il secondo contrassegnato da un lucchetto rosso con la lettera ‘B’ al suo interno. Nel primo va indicata la località di partenza mentre nel secondo bisogna indicare il luogo di destinazione. Il secondo step è quello di selezionare il mezzo di locomozione: autovettura, motociclo, bici o a piedi.

Se il percorso è particolarmente lungo, tale da presupporre l’utilizzo della rete autostradale o di altre tratte a pagamento, se ne può calcolare il costo (tranne se si è scelta l’opzione ‘a piedi’). Nell’apposito menu, nella colonna di sinistra, bisogna indicare le specifiche della vettura, cliccando su ‘aggiungi la mia auto‘. Comparirà un apposito menu, in cui l’utente deve indicare la marca, la gamma, il modello, la motorizzazione, l’anno di immatricolazione e il tipo di alimentazione (benzina, diesel o GPL). Inseriti tutti i dati, bisogna cliccare su ‘salva’.

Nel menu di sinistra vi sono altre due sezioni. La prima è ‘le mie scelte di costo‘, in cui l’utente può scegliere la valuta ed indicare un’eventuale indennità chilometrica. Ne ‘le mie scelte di strade’, invece, è possibile scegliere le caratteristiche del percorso da seguire, impostando a piacimento vari parametri. È possibile scegliere il percorso consigliato da Michelin, quello più veloce (in termini di tempi di percorrenza), quello più breve (in termini di distanza da percorrere), quello turistico o quello economico. Si può anche impostare l’unità di misura per quantificare la durata del tragitto (chilometri o miglia). Le altre opzioni selezionabili consentono di determinare il percorso evitando autostrade, pedaggi, bollini e collegamenti marittimi, oppure di optare per percorsi che prevedano l’uscita dal Paese (è anche possibile indicare se l’auto rimorchia un caravan). Impostato ogni parametro secondo le proprie preferenze, per calcolare il percorso è necessario cliccare sul tasto ‘Cerca’.

Nella schermata successiva, appariranno le varie opzioni per coprire la distanza indicata. Il prospetto indica le seguenti informazioni:

  • la tratta autostradale da percorrere;
  • il tempo di percorrenza (con indicazione specifica del tempo in autostrada);
  • la distanza (in km, con specifica indicazione dei km da percorrere in autostrada);
  • il costo stimato: la stima tiene conto dei consumi dell’autovettura indicata e somma il costo del carburante a quello del pedaggio.

Per accedere alle indicazioni dettagliate, bisogna cliccare sul tasto ‘foglio di viaggio‘. Si aprirà un prospetto in cui vengono indicate tutte le tappe intermedie, anche quelle più brevi, con indicatori di direzione per le svolte e i tempi di percorrenza per ciascun segmento del percorso calcolato. In aggiunta, le indicazioni riportano i limiti di velocità e la segnaletica verticale da seguire (oltre a segnalare la presenza dei Safety Tutor). Il ‘foglio di viaggio’ può essere scaricato in formato PDF o stampato.

Mappe Michelin
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/smartphone-posizione-lg-navigazione-2198559/

Mappe Michelin 2019: i servizi lungo l’itinerario

Per pianificare al meglio il proprio viaggio, tenendo conto di ogni dettaglio e di qualsiasi possibile variabile, Viamichelin prevede anche specifiche funzionalità aggiuntive, oltre al calcolo delle distanze chilometriche. Nella parte centrale della schermata si trova una mappa stradale; al di sopra, c’è un menu a barra diviso in cinque sezioni: alberghi, ristoranti, siti turistici, traffico e meteo.

Ciascuna opzione dà accesso ad una vasta gamma di informazioni utili per rendere il viaggio più agevole. Cliccando su ‘alberghi‘, sulla mappa vengono visualizzate tutte le strutture ricettive presenti lungo il tragitto selezionato (oltre alla localizzazione, la mappa indica anche indirizzo e tariffe di soggiorno). Le stesse informazioni vengono fornite anche per ciò che riguarda i ristoranti.

La funzione relativa alle attrattive turistiche fornisce all’utente tutte le informazioni necessarie: localizzazione, siti internet di riferimento, recapiti telefonici, descrizione del luogo e altri punti di interesse o strutture ricettive presenti in zona. Per chi vuole evitare code e rallentamenti, è possibile usufruire della funzione ‘traffico‘ per essere informati della presenza di incidenti, lavori in corso o chiusure temporanee di uno o più tratti di strada. Infine, la sezione ‘meteo’ consente di restare aggiornati sulle condizioni meteorologiche.

Anche scegliendo la funzione ‘mappe’ per individuare un luogo specifico, l’utente ha la possibilità (cliccando sulle icone in alto a destra presenti sulla mappa stessa) di individuare aree di parcheggio e stazioni di servizio dislocate lungo il tragitto selezionato.

Le mappe cartacee

Oltre a quelle consultabili tramite il portale viamichelin.it, le mappe Michelin sono disponibili anche in formato cartaceo.

Le mappe Regionali Michelin, così come l’Atlante stradale e turistico hanno un costo abbastanza contenuto, compreso tra 6 e 15 euro e sono reperibili anche online. Gli atlanti Michelin sono dedicati sia alle varie regioni d’Italia sia a regioni o paesi stranieri, sia europei che non.

Le mappe cartacee pubblicate da Michelin possono rappresentare un valido supporto per viaggi particolarmente lunghi che prevedono anche l’attraversamento di zone dove il navigatore satellitare potrebbe non funzionare. Ovviamente, si consiglia di optare per mappe o atlanti particolarmente dettagliati che riguardino, se possibile, una regione o un’area specifica, così da potersi orientare in maniera più agevole anche quando non è possibile usufruire di un supporto tecnologico.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/smartphone-posizione-lg-navigazione-2198559/

ultimo aggiornamento: 21-08-2019

X