Tragedia sfiorata nelle Marche: carabiniere accoltellato alle spalle da un marocchino che era stato identificato dai militari in seguito ad alcune segnalazioni.

Marche, Carabiniere accoltellato alle spalle da un uomo di origini marocchine probabilmente ubriaco. È il secondo episodio in pochi giorni di un’aggressione a uomini delle forze dell’ordine. Il primo caso è avvenuto a Tor Bella Monaca, a Roma, dove un poliziotto è stato aggredito da un pregiudicato.

Marche, carabiniere accoltellato alle spalle da un marocchino di 46 anni

L’episodio è avvenuto a Montegranaro, in provincia di Fermo. L’aggressore è un uomo di quarantatré anni di origini marocchine. La vittima un carabinieri di cinquantanove anni ricoverato in ospedale in gravi condizioni. La prognosi resta riservata ma, stando alle informazioni diramate dai medici, non è in pericolo di vita.

La ricostruzione dei fatti

L’episodio è avvenuto nella serata di sabato. I carabinieri avevano ricevuta una segnalazione di un uomo ubriaco che stava molestando le persone in un locale del centro. I militari hanno fermato e identificato il marocchino che poi ha aggredito uno dei due carabinieri, accoltellato alla schiena. La lama è entrata tra le scapole rischiando di perforare il polmone.

L’aggressore è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio e aggressione.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carabinieri
fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Il messaggio social del sindaco

Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco di Montegranaro, che ha voluto esprimere il proprio sostegno ai carabinieri con un messaggio condiviso sulla propria pagina Facebook.

“Un fatto gravissimo che mi ha personalmente scossa, così come tutta la cittadinanz. Un abbraccio va alla sua famiglia, così come un forte e sentito ringraziamento all’Arma dei Carabinieri che è sempre in prima linea nell’affrontare situazioni di emergenza, mettendo anche a repentaglio la vita dei proprio uomini e delle proprie donne”

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


La madre gli toglie il computer, 19enne si lancia dal quinto piano: è gravissimo

Sea Watch, il day after: Francia e Germania contro l’Italia, la Chiesa è con l’Ong