Bce, la conferenza stampa di Mario Draghi e le parole sul debito dell'Italia

L’appello di Mario Draghi all’Italia: Riduzione del debito sia credibile

Bce, Mario Draghi commenta il rapporto della Commissione europea sull’Italia e avverte: Deve ridurre il rapporto debito-Pil, serve un piano serio e credibile.

Mentre Luigi Di Maio e Matteo Salvini pianificano le prossime mosse del governo per evitare una sanzione dall’Europa, Mario Draghi lancia un appello al governo italiano chiedendo di muoversi in maniera convincente e soprattutto credibile agli occhi di Bruxelles.

Bce, Mario Draghi all’Italia: Deve ridurre il rapporto debito/Pil

Il presidente della Bce ha commentato il rapporto della Commissione europea sulla situazione economica italiana sottolineando come la riduzione del debito pubblico sia una sfida primaria per l’esecutivo italiano.

“La commissione europea ha concluso che l’Italia deve ridurre il rapporto debito/Pil e l’Italia produrrà un programma di riduzione di medio termine. Non credo che verrà chiesto un rapido calo, sarà un piano di medio termine che però deve essere credibile“.

Banca centrale europea
Fonte foto: https://www.facebook.com/Banca-Centrale-Europea

Mario Draghi sui minibot: O sono illegali o sono debito

Mario Draghi ha poi voluto commentare l’ipotesi di emettere dei minibond per pagare i debiti contratti dalla pubblica amministrazione con le imprese. Tanti i dubbi a riguardo da parte del numero uno della Bce, mentre in Europa molti vedono il ricorso al minibot come il primo passo verso l’uscita dall’Unione europea.

“I minibot o sono valuta, e quindi sono illegali, oppure sono debito, e dunque lo stock del debito sale”.

La Bce lascia invariati i tassi di interesse

Draghi ha inoltre comunicato che la Banca Centrale europea lascerà invariati i suoi tassi di interesse rimandando al prossimo anno il possibile aumento. Si tratta di una buona notizia visto che i tassi attualmente in vigore sono ai minimi storici.

ultimo aggiornamento: 07-06-2019

X