Mark McNamara è morto all’età di 60 anni. Una carriera tra basket e cinema.

ROMA – Lutto nel mondo del basket e del cinema internazionale. E’ morto all’età di 60 anni Mark McNamara, ex stella del basket americano ma anche controfigura di Chewbecca in Star Wars, il kolossal del cinema di George Lucas.

La notizia della scomparsa è stata dalla famiglia precisando che il decesso non è legato al coronavirus ma ai diversi problemi di salute che la stella dell’Nba ha avuto negli ultimi danni.

Chi era Mark McNamara

Nato a San Jose l’8 giugno 1959 (Gemelli), Mark Robert McNamara è stata una delle stelle dell’Nba tra gli anni ’80 e ’90. Dopo l’esordio con i Philadeplhia 76ers, il cestista ha indossato le maglie di San Antonio e dei Kings prima di approdare in Italia alla Libertas Livorno.

Una stagione in Toscana prima di ritornare a ‘casa’ a Philadelphia con Lakers e Orlando Magic ultime squadre del campionato americano. Murcia e Real Madrdi in Europa con la chiusura della carriera da atleta ai Rapid City Thrillers. Ma pochi sanno che McNamara è stato anche protagonista al cinema nel ruolo della controfigura di Peter Mayhew in Star Wars. Un’esperienza non fortunata visto che la regia ha deciso di tagliare le sue scene escludendolo dai titoli di coda.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Mark McNamara
fonte foto https://twitter.com/sixers

Mark McNamara morto

La morte di Mark McNamara è stata comunicata dalla famiglia qualche giorno dopo il decesso. I parenti hanno sottolineato come il decesso è strettamente collegato ai seri problemi cardiaci e non sembra avere correlazioni con il coronavirus.

Nelle prossime settimane ex compagni di squadra e amici lo andranno a salutare per l’ultima volta visto ora l’emergenza Covid-19 non permette alla famiglia di organizzare un ultimo saluto con molte persone. Una scomparsa che alla ripresa sarà omaggiata anche sui campi di basket dell’Nba.

fonte foto copertina https://twitter.com/sixers

ultimo aggiornamento: 02-05-2020


Dino Petralia il nuovo capo delle carceri (chi è)

Coronavirus, in Lombardia più di mille casi prima del Paziente 1? Virus a Milano già a gennaio