Terremoto Usa, senatrice e veterana denuncia: Io violentata da colleghi dell’Aeronautica

La Top Gun e senatrice Martha McSally in audizione al Senato: Io violentata da colleghi dell’Aeronautica.

Ha scosso l’America la confessione di Martha McSally in audizione al Senato. La prima donna comandante di una squadra di caccia, oltre che senatrice, ha rivelato di essere stata violentata da alcuni colleghi dell’Aeronautica, tra cui alcuni superiori di grado. Avrebbe deciso di non denunciare i suoi aggressori per paura e per un senso di sfiducia nei confronti del sistema.

Martha McSally: Mi sono quasi separata dall’Air Force a 18 anni di servizio per la mia disperazione

“Mi sono quasi separata dall’Air Force a 18 anni di servizio per la mia disperazione. Come molte vittime, ho sentito che il sistema mi stava stuprando di nuovo”, inizia il racconto della prima Top Gun americana.

La senatrice e veterana ha poi parlato del suo silenzio, della sua paura a denunciare gli aggressori e del suo sentimento di sfiducia nei confronti del sistema:

“Sono rimasta in silenzio per molti anni, ma più tardi nella mia carriera, mentre l’esercito era alle prese con gli scandali, e le sue risposte erano completamente inadeguate, ho sentito la necessità di far conoscere ad alcune persone che anche io ero una sopravvissuta”.

“Ero inorridita da come fosse gestito il mio tentativo di condividere generalmente le mie esperienze. Non ho denunciato i miei aggressori perché non credevo nel sistema, perché ero confusa e mi vergognavo”.

Martha McSally: Abbiamo fatto molta strada per fermare le aggressioni sessuali

La McSally ha però voluto sottolineare anche i progressi fatti dal sistema:

“Abbiamo fatto molta strada per fermare le aggressioni sessuali nell’esercito ma abbiamo ancora molta strada da fare”, ha ammonito, sottolineando che “sono stati persi troppi anni e sono state rovinate troppe vite”

ultimo aggiornamento: 07-03-2019

X