Maryna Viazovska è la seconda donna a vincere il premio Nobel per la matematica, grazie al suo lavoro sull’impacchettamento delle sfere.

Maryna Viazovska è la donna ucraina vincitrice del premio Nobel per la matematica del 2022, grazie ai suoi lavori sul “problema dell’impacchettamento delle sfere“. Si tratta della seconda donna a cui viene conferito il riconoscimento dal 1936.

Maryna Viazovska è entrata nella storia grazie al suo lavoro, vincendo una della 4 Medaglie Fields. Si tratta del maggiore riconoscimento mondiale per la matematica, anche detto premio Nobel. Il premio in questione viene assegnato ogni 4 anni. Il Nobel per la matematica nasceva nel 1936, ed è assegnato dall’Unione Matematica Internazionale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il “problema dell’impacchettamento delle sfere”

L’ucraina ha vinto il premio grazie al suo lavoro relativo al ‘problema dell’impacchettamento di sfere‘. Nello specifico, si tratta della dimostrazione matematica del problema che affrontiamo quando si vogliono inserire oggetti rotondi all’interno di una scatola.

Roberto Natalini, direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo M. Picone del Consiglio nazionale delle Ricerche (Iac Cnr) e coordinatore del sito di divulgazione della matematica ‘MaddMaths!’, ha spiegato che si tratta di “Un problema però risolto con sfere a 8 dimensioni e che ha importanti ricadute anche in crittografia”.

Premio Nobel

Ha poi parlato del contributo alla matematica fornito dall’ucraina. “Viazovska ha già fornito contributi importantissimi che le hanno portato a vincere già moltissimi altri premi. Sarebbe stato incredibile se non avesse vinto anche la Medaglia Fields. Il Congresso avrebbe dovuto svolgersi a San Pietroburgo ma si è poi deciso, per la prima volta, di farlo online. Una decisione politica molto grossa dovuta alla guerra”.

Viazovska, la seconda donna nella storia a vincere la medaglia Fields

L’importanza dell’evento, oltre al contributo alla matematica, risiede anche nel fatto che Viazovska è la seconda donna nella storia a ricevere la medaglia Fields. La ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, ha omaggiato la vincitrice del premio su un post di Facebook.

“Maryna Viazovska, matematica ucraina all’Epfl riceve la medaglia Fields, è la seconda donna nella storia. Un altro passo storico, che riconosce e premia la qualità della ricerca di una donna in matematica. Congratulazioni alla prof. Viazovska per questo straordinario risultato, che deve diventare sprone per le istituzioni nel sostenere le ricercatrici nel loro percorso accademico, con politiche che sappiano liberarne pienamente tutte le potenzialità, eliminando ostacoli e barriere per la loro carriera. Mostriamo alle ragazze e alle bambine che la matematica e la ricerca scientifica hanno bisogno del loro talento, della loro creatività, della loro passione”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-07-2022


Vaiolo delle scimmie, l’Oms ribadisce l’allarme in Europa

Boris Johnson agli sgoccioli ma resiste alle dimissioni