Inchiesta Irene Pivetti, GdF sequestra 1,2 milioni a carico di Leonardo Isolani.

ROMA – Irene Pivetti indagata per frode in commercio. La Procura ha iscritto nell’inchiesta l’ex presidente della Camera per aver portato in Italia mascherine e altri dispositivi di protezione con “certificato falso“.

L’attrice ha cercato di venderle in tutto il territorio nazionale nonostante lo stop arrivato dall’Inail. Alla fine i dispositivi non sono arrivati a destinazione con l’inchiesta di Repubblica che ha smascherato la vicenda.

Irene Pivetti indagata

Le mascherine importate dalla Cina da Irene Pivetti con la sua società non sono buone. L’attrice, come si legge nel provvedimento della Procura, è indagata per illecito amministrativo per “aver smerciato dispositivi di protezione di terza categoria non conformi ai requisiti di sicurezza“.

Il magistrato della città siciliana è stato il primo ad aprire un’indagine anche se dopo anche altre Procure hanno deciso aprire un fascicolo. A Savona, infatti, sono state sequestrate mascherine per circa 170mila pezzi importati dalla Only Logistics con la Pivetti iscritta sul registro degli indagati.

Irene Pivetti
Irene Pivetti

Indagine Irene Pivetti, sequestrati 1,2 milioni

Proseguono gli accertamenti proseguono con la Procura che vuole fare luce su una questione delicata.

Le Fiamme Gialle nella giornata di martedì 5 maggio 2020 hanno sequestrato altre 250mila mascherine a Milano, mentre il 14 ottobre gli uomini delle Fiamme Gialle hanno proceduto con il sequestro di 1,2 milioni a carico di Leonardo Isolani, della moglie e della figlia. I soggetti risultano indagati nell’indagine che vede coinvolta l’ex presidente della Camera Irene Pivetti. I reati ipotizzati sono quelli di riciclaggio ed evasione fiscale.

I riflettori degli inquirenti sono puntati sull’acquisto di tre Ferrari Gran Turismo. Secondo gli inquirenti l’operazione in questione avrebbe avuto lo scopo di riciclare soldi guadagnati con un’evasione fiscale.

Secondo gli inquirenti, come riferito dall’ANSA, Isolani e la moglie avrebbero simulato la vendita di tre Ferrari della loro società per evitare che finissero nelle procedure esecutive da parte dell’Erario per il mancato pagamento di debiti tributari. La vendita delle auto non sarebbe mai avvenuta e l’attività imprenditoriale sarebbe proseguita ma non Italia, bensì alle Canarie.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca Irene Pivetti mascherine

ultimo aggiornamento: 14-10-2020


Emergenza coronavirus in Italia, ‘Possibile un lockdown a Natale’

Cinema in lutto, è morta Conchata Ferrell