L’ex centrocampista della Juventus, Mauro: “Vlahovic come Haaland e Mbappé? Vi spiego dove sta la differenza”.

L’ex centrocampista della Juventus, parla del tridente: “Per giocare col tridente ci sono due strade. Piazzi la difesa alta, occupando la metà campo avversaria: e mi sembra un cambio un po’ radicale e complesso. Oppure tutti bassi come faceva Mourinho nell’Inter, ma con grandi attaccanti che si sacrificavano e poi diventano irresistibili negli spazi”.

Viene chiesto del paragone tra Vlahovic con Haaland e Mbappè: “Quei due hanno fatto gol a grandi livelli, Vlahovic per ora ha giocato solo alla Fiorentina. Per entrare in quel giro devi segnare nelle fasi finali della Champions e vincere lo scudetto segnando 25 gol. Ora tocca lui”.

Serie A
Serie A

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Massimo Mauro della partita e degli obiettivi bianconeri

Mauro parla del centrocampo della Juventus, ruolo che conosce bene dal passato: “Con Zakaria, Arthur e Rabiot il centrocampo mi pare ben assortito, però diventa fondamentale il contributo di Morata e Dybala”.

Il pensiero sul Verona: “Oggi la Juve troverà difficoltà, ma anche spazi. La squadra di Tudor gioca, sa segnare tre gol ma rischia anche di incassarne tre. Può essere una gara ideale per Vlahovic per dare entusiasmo e futuro. Nell’uno contro uno che il Verona concede può far valere la sua forza, la sua potenza”.

Parla dell’obiettivo dei bianconeri: “Con i soldi che hanno speso sul mercato invernale la Champions è quasi obbligata. Non andare in Champions sarebbe davvero una tragedia: ricordiamo anche che Pirlo è stato esonerato anche se è entrato nelle prime quattro. Obbligata ma non facile”. Chiude così l’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 06-02-2022


Juventus, arriva il tridente: i convocati, Vlahovic con Morata e Dybala

Atalanta, Gasperini: “Il tocco di braccio di Pereiro lo hanno visto tutti”