Gregoretti, Matteo Salvini ai leghisti: "Mandatemi a processo"

Caso Gregoretti, Matteo Salvini ai suoi: “Mandatemi a processo”

Gregoretti, Matteo Salvini infiamma la vigilia del voto in Giunta e si appella ai suoi: “Votate per mandarmi a processo e la chiariamo una volta per tutte”.

Alla vigilia del voto della Giunta sull’autorizzazione a procedere per il caso della Gregoretti, Matteo Salvini ha fatto sapere in una diretta sulla propria pagina Facebook di voler andare a processo. Per questo motivo chiederà anche ai suoi, sia in Giunta che al Senato, di votare a favore dell’autorizzazione a procedere che pende sulla sua testa, così come il processo per sequestro di persona.

NAVE GREGORETTI
fonte foto https://twitter.com/Francescorocca

Caso Gregoretti Matteo Salvini ai suoi: “Mandatemi a processo e la chiariamo una volta per tutte”

In una diretta dalla propria pagina Facebook, Matteo Salvini ha lanciato un appello ai leghisti chiedendo di votare a favore dell’autorizzazione a procedere. Il leader della Lega ha deciso di voler andare a processo per risolvere la questione nata di fatto con il voto sulla Diciotti. Anche in quell’occasione sull’allora ministro degli Interni pendeva un processo per sequestro di persona. In quell’occasione il leghista fu salvato dalla Giunta e dal Senato, a maggioranza Lega-Movimento 5 Stelle.

“Ci ho ragionato e sono arrivato a una decisione, che ormai è diventata una barzelletta che va avanti da anni, e ho deciso che domani chiederò a chi deve votare, quindi anche ai senatori della Lega, di farmi un favore. Votate per mandarmi a processo e la chiariamo una volta per tutte. Portatemi in Tribunale e sarà un processo contro il popolo italiano, e ci portino tutti in Tribunale”.

“Mi mandino a processo, così la decidiamo una volta per tutte se difendere i confini dell’Italia, la sicurezza e l’onore dell’Italia è un crimine oppure un dovere di un buon ministro […]. Non ho più voglia di perder tempo, far perdere tempo agli italiani. Nei tribunali ci sono delinquenti veri da processare. Mi mandino a processo. Trovino un tribunale abbastanza grande perché penso che milioni di italiani vorranno farmi compagnia”, ha concluso Matteo Salvini.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Una strategia contro la maggioranza

Non è da escludere che Matteo Salvini possa aver deciso di forzare la mano per sabotare i piani della maggioranza di governo.

Italia Viva, Partito democratico e Movimento 5 Stelle volevano rinviare il voto in Giunta per evitare di regalare al leader della Lega un jolly da sfruttare in campagna elettorale. Fallito il tentativo, dalle parti delle forze governative, stando alle indiscrezioni, si sarebbe valutata l’ipotesi di votare contro l’autorizzazione a procedere almeno in Giunta. La situazione sarebbe poi stata sistemata in occasione del voto in Aula al Senato. Dopo le elezioni regionali.

ultimo aggiornamento: 20-01-2020

X