Migranti, Matteo Salvini contro la Sea Watch: "In Italia non entra"

Salvini chiude il caso Sea Watch: “Non sbarca neanche a Natale”

Migranti, Matto Salvini: La Sea Watch in Italia non arriva, possono stare lì fino a Natale. L’Italia non si fa dettare le regole da una Ong che non rispetta la legge.

Continua a tenere banco il caso Sea Watch, con Matteo Salvini che, di fronte alle minacce del capitano dell’imbarcazione, ha fatto sapere di non essere intenzionato ad aprire i porti italiani.

Matteo Salvini, la Sea Watch in Italia non ci arriva, possono stare lì fino a Natale

Il Ministro dell’Interno ha fatto sapere che per lui la Sea Watch non arriverà in Italia. I porti nazionali restano chiusi a un’imbarcazione considerata fuori legge che dopo due settimane in mare ha rifiutato il porto offerto dalla Libia e non ha cercato soluzioni alternative. Se non quella italiana.

“La Sea Watch in Italia non ci arriva, possono stare lì fino a Natale. In 13 giorni se avessero avuto veramente a cuore la salute dei migranti sarebbero andati e tornato dall’Olanda […]. L’Italia non si fa dettare la linea da una ong che non rispetta le regole”.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Il caso alla Corte di Strasburgo

La vicenda Sea Watch potrebbe però non essere esclusivamente di competenza del leader della Lega. L’Ong ha infatti deciso di rivolgersi ai giudici della Corte di Strasburgo nella speranza di riuscire ad aggirare la normativa di Salvini, che ha blindato le acque nazionali con le disposizioni del decreto Sicurezza Bis.

Già l’Onu nelle scorse settimane aveva bocciato la politica dell’Italia sui migranti sottolineando come i paletti postati dal decreto Sicurezza Bis non rispettano i diritti dell’uomo. La critica non ha sortito effetti sul titolare del Viminale e sul resto del governo, che ha optato per l’approvazione del decreto in Consiglio dei Ministri.

ultimo aggiornamento: 25-06-2019

X