Mattia Caldara: "Torino-Milan gara tosta, ma dobbiamo vincere"

Caldara a Milan TV: “Col Toro gara tosta, ma dobbiamo vincere”

Il difensore rossonero, Mattia Caldara, ha rilasciato un’intervista al canale tematico ufficiale del club in vista della gara contro il Torino.

Milan, Mattia Caldara lancia la volata Champions e sprona i suoi a dare il massimo. Il difensore rossonero – intervistato dal canale tematico ufficiale del club – ha mostrato tutta sua fiducia in vista del rush finale: “C’è grande amarezza – ha dichiarato – tenevamo alla Coppa Italia e in più eravamo davanti al nostro pubblico”.

“Deve essere la molla per cercare di fare il massimo nelle prossime cinque gare – ha aggiunto sempre a Milan TVsapendo che alle nostre spalle tutte stanno correndo tanto, quindi dobbiamo mantenere il quarto posto. Siamo consapevoli della nostra forza, se giochiamo come sappiamo possiamo fare bottino pieno, vincerle tutte e tenere la posizione. Dobbiamo essere convinti della nostra forza e del nostro gioco”.

Torino-Milan? Sarà una gara tosta, anche all’andata hanno fatto un’ottima partita. Dovremo sfruttare ogni occasione e chiuderci bene in difesa, compatti. Belotti? È un grande giocatore, ha fatto i suoi gol anche quest’anno e va temuto in area. Ma non è il solo, c’è anche Iago Falque pericoloso”.

Mattia Caldara Milan-lazio
fonte foto https://twitter.com/acmilan

Serie A, Torino-Milan domenica 28 aprile alle 20.30

Difesa a tre o a quattro, per Caldara non fa alcuna differenza: “Quello a tre è un sistema che conosco meglio, ci ho giocato già negli ultimi anni. Ma anche a quattro non ho problemi, ho imparato tutto quindi per me non c’è nessuna differenza. Anche a Parma ci eravamo messi a tre in corsa, è una opzione, possiamo fare tutto”.

Nel corso dell’intervista, il centrale milanista è tornato sui cori razzisti intonati dai tifosi della Lazio nei confronti di Bakayoko: “Si sono sentiti, ma non doveva essere competenza nostra avvisare l’arbitro. C’era il nostro team manager che si è messo all’opera per segnalare tutto questo, poi ci sono autorità che devono sentire questi fischi. Dispiace perché comunque è brutto sentire certe cose, mettendomi nei panni loro è qualcosa di umiliante. Mi spiace perché siamo in Italia ed è il nostro paese, speriamo non succeda più perché è terribile che allo stadio si parli di questo e non di calcio”.

Una considerazione sulla sua condizione fisica: “Sono contento di essere tornato e di poter dare nuovamente una mano alla squadra. Io mi sento bene già da settimane, in allenamento ed ora anche in campo. Purtroppo negli ultimi mesi non ho potuto essere sempre con il gruppo. Guardando da fuori, però, ho imparato e ora voglio aiutare la squadra perché dobbiamo stare in Champions, lo dice la storia, diamo tutto in queste cinque partite”.

Le immagini di Milan-Torino 0-0 giocata all’andata:

ultimo aggiornamento: 26-04-2019

X