Maturità 2018, gli errori degli studenti che ‘reinventano’ storia, geografia e letteratura. L’ansia, si sa, gioca brutti scherzi…

Mturità 2018, il meglio… del peggio! Con gli esami di maturità ormai alle spalle per milioni di ragazzi, iniziano ad emergere alcuni dettagli sulle prove e non mancano i soliti strafalcioni, quelli che rendono decisamente più divertente il tutto, quelli che poi gli studenti ricorderanno a distanza di anni con un sorriso sulle labbra, magari in occasione di una rimpatriata con i compagni di un tempo. Forse quelle che non avranno riso molto saranno state le professoresse. Loro no, non smetteranno mai di stupirsi di fronte agli errori grossolani degli studenti.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Maturità 2018
Fonte foto: https://www.facebook.com/groups/94585492

Maturità 2018, il meglio… del peggio degli studenti italiani

Secondo i nostri studenti, unendo un po’ tutte le notizie che circolano anche in rete, i Malavoglia sono una delle principali opere di…Gabriele D’Annunzio! Spiegatelo al povero Verga… Tanto per rimanere nel campo della letteratura scopriamo che Dante era milanese (Firenze in rivolta) e che Gente di Dublino (i Dubliners) di Joyce è ambientato… a Londra! E non parliamo poi della famosa Gioconda… di Giotto.

Cambiamo materia a passiamo a Storia, campo scivoloso per molti. Qui scopriamo che i partigiani combatterono per Mussolini che, stando ad un altro studente, nei suoi anni dovette far fronte anche al fenomeno delle Brigate Rosse. Che Italia infernale sarebbe stata!

La vera nota dolente è certamente la geografia: qui troviamo Torino come capoluogo della Toscana e l’Umbria ridotta a una città che si trova vicino ad Assisi.

Fonte foto: https://www.facebook.com/groups/94585492


Rassegna stampa di sabato 7 luglio

Notte di paura per Andrea Bocelli: ladri in casa e scontro con i vigilantes