Maturità 2019, al via la seconda prova: Tacito e Plutarco al Classico, il selfie all’artistico

Maturità 2019: archiviata la prima prova, gli studenti si preparano per il secondo ostacolo scritto. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

ROMA – E’ iniziata alle 8:30 di giovedì 20 giugno 2019 la seconda prova della Maturità 2019 con il debutto delle accoppiate latino-greco e fisica-matematica.

Le tracce della seconda prova

Al Classico sono uscite le versioni di Tacito e Plutarco (di seguito il testo e la traduzione del brano in latino). Allo Scientifico il compito di fisica prevede un problema da risolvere su un condensatore.

Ha particolarmente colpito la scelta per il liceo artistico, dove i maturandi sono stati chiamati a confrontarsi con un testo che dovrà analizzare il percorso evolutivo e lo stretto legame che in qualche modo intercorre tra l’autoritratto e il selfie.

Le possibili tracce della seconda prova

Tanta attesa per sapere la prova mista al Liceo Classico di latino e greco. Lo scorso anno i maturandi hanno dovuto tradurre un testo di Aristotele. Novità anche allo Scientifico con fisica che sarà introdotta al fianco del solito compito di matematica. Presenti come sempre i problemi, le due materie dovrebbero essere unite nei quesiti. Ma come sempre non ci resta aspettare le buste che saranno aperte domani alle ore 8:30.

Maturità 2019, la data della seconda prova

La data della seconda è prova è mercoledì 20 giugno 2019. La campanella suonerà intorno alle 8 con gli studenti che saranno chiamati a sedersi nuovamente sui banchi per uno dei giorni più temuti dai maturandi.

Maturità 2019, l’augurio di Bussetti

Nel giorno della prima prova il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha voluto mandare un in bocca al lupo ai maturandi su Twitter con una frase di Lucio Seneca: “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’opportunità“.

Di seguito il tweet di Marco Bussetti

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Ssmlpisa/

ultimo aggiornamento: 20-06-2019

X