Maturità 2019, studenti impegnati nell’ultima simulazione della prima prova. Ecco le tracce scelte dal MIUR per il tema d’italiano.

ROMA – La maturità si avvicina e gli studenti si preparano ad affrontare uno dei passaggi più importanti della propria carriera scolastica. Nella giornata di martedì 26 marzo 2019 è iniziata l’ultima simulazione della prima prova scritta mentre per la seconda bisogna aspettare una settimana.

Il nuovo progetto è stato introdotto da Bussetti per accompagnare gli studenti al nuovo Esame di Stato che è stato deciso dal nuovo Governo nei mesi scorsi. Le simulazioni sono state pubblicate sul sito del MIUR.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Maturità 2018
Fonte foto: https://www.facebook.com/groups/94585492

Maturità 2019, le tracce della simulazione della prima prova

Gli studenti nella prima prova dovranno scegliere un elaborato tra le sette tracce riferite a tre tipologie. L’ultima simulazione per l’analisi del testo prevede il brano Il Fu Mattia Pascal di Pirandello e L’agove sullo scoglio di Eugenio Montale che fa parte della raccolta Ossi di Seppia pubblicata nel 1925.

Per quanto riguarda la tipologia B (analisi e produzione di un testo argomentativo) le tracce prevedono la produzione di un testo prendendo spunto da Il marketing del Made in Italy di Serena Pellegrini. Il secondo articolo è la Vita domotica. Basta la parola di Guido Castellano e Marco Morello mentre l’ultimo è L’eredità del 4 novembre. Cosa resta all’Italia un secolo dopo la vittoria.

L’ultima tipologia (Riflessione critica di carattere espositivo argomentativo su tematiche di attualità) in questa ultima simulazione ha scelto la citazione di Tim Parks che presenta una riflessione sui temi del racconto e del viaggio, e quella di Eugenio Borgna, sulla nostalgia.


Sedici migranti sbarcano a Lampedusa, il sindaco: Il porto è aperto

Ue, sì all’abolizione del passaggio dall’ora legale all’ora solare. Tutto quello che dovete sapere