Mercato, il retroscena: “Verratti era del Milan, qualcuno ha fatto saltare il trasferimento”

Verratti al Milan, un matrimonio saltato a un passo dall’altare

chiudi

Caricamento Player...

Consacrato sul palcoscenico internazionale dopo la sua avventura al grande Pescara di Zeman, Marco Verratti è oggi uno dei centrocampisti più apprezzati al mondo. Il giocatore azzurro, attualmente in forza al Psg, coniuga ottima tecnica e buona intensità, caratteristiche che fanno di lui un profilo completo e raro da rintracciare sul mercato. Il suo trasferimento all’ombra della torre Eiffel fu considerato come un errore commesso sia dal giocatore, reputato troppo giovane per riuscire ad imporsi in una squadra così competitiva, sia da una squadra così blasonata, lanciata in una scommessa reputata azzardata. Verratti invece è riuscito a vincere la concorrenza dei più affermati compagni di reparto e in poco tempo a guadagnare una maglia da titolare dimostrando personalità da vendere e qualità importanti. Il destino di Verratti, però, avrebbe potuto prendere una strada diversa: quella del Milan.

Doveva firmare con il Milan ma qualcuno bloccò la trattativa

Intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, l’ex giocatore del Milan Ruben Buriani, passato poi a fare il dirigente, ha svelato un clamoroso retroscena legato proprio a Marco Verratti, fermatosi ad un passo dai colori rossoneri: “non capisco cosa sia successo con Verratti: “Verratti? Lo vedo in un Pescara-Milan, Allievi. Capisco che è un possibile fenomeno. Sento il club e decidiamo di comprarlo al volo. Si trova anche l’accordo economico. Doveva fare le visite mediche nella gara di ritorno a Milano. Manca solo la firma. Che non arriva: qualcuno fa saltare il trasferimento“. Si tratta con il senno di poi di un gravissimo errore di valutazione commesso dalla società rossonera che non è dunque riuscita a portare a termine un’operazione che avrebbe potuto in qualche modo cambiare la storia recente del Milan, da anni alle prese con alcuni problemi legati proprio al centrocampo.