Mercedes, Toto Wolff attacca: "La Ferrari non vince dal 2008"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Mercedes, Toto Wolff attacca: “La Ferrari non vince dal 2008”

Toto e Susie Wolff

Toto Wolff riflette sulle difficoltà di Mercedes negli ultimi tre anni, sottolineando i successi passati F1.

Toto Wolff ammette le difficoltà che Mercedes sta incontrando a uscire dal tunnel, ma rivendica con orgoglio i successi del passato.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Lewis Hamilton

Le parole di Wolff

Lo si vede nei box Mercedes, sempre al solito posto: i rituali di Toto Wolff, che preferisce vedere le gare all’interno del garage e non al muretto, sono gli stessi di quando il team vinceva. A cambiare sono gli atteggiamenti: l’austriaco è spesso con la testa fra le mani e guarda il monitor con un’espressione accigliata, frutto delle difficoltà della squadra di venire a capo dei suoi problemi.

Wolff ha però piena fiducia nel suo team e non ha mai perso la speranza di riagganciare i rivali. In fondo la sua squadra è quella che ha dominato l’era turboibrida fino al 2020, vincendo 15 titoli dal 2014 al 2021. E non saranno tre anni di magra a fargli cambiare idea sul gruppo di lavoro.

La prospettiva per il futuro

Siamo arrivati primi 115 volte e siamo stati battuti nelle ultime 50 gare. Non è questo il punto in cui vogliamo essere e la sensazione che stiamo vivendo è orribile. Ma il lunedì mattina ci riorganizziamo e ripartiamo”, queste le sue parole all’agenzia di stampa PA.

La Ferrari non vince un Mondiale costruttori dal 2008. La Red Bull non ci è riuscita per otto anni di fila, perché a vincere eravamo noi. Dobbiamo mettere le cose in prospettiva: è il terzo anno in cui non vinciamo, non sono otto e non sono 16. – Come ripreso da molti media, tra cui Gazzetta.itSe pensiamo alla McLaren, non vince un Costruttori dal 1998 e un Mondiale piloti dal 2008. L’anno scorso siamo arrivati secondi: non è abbastanza, ma tra 10 o 20 anni si vedrà che abbiamo vinto otto campionati di fila e poi ne abbiamo persi tre, o forse quattro, non 16”.

Le parole di Wolff mettono in evidenza una mentalità resiliente e una ferma convinzione nelle capacità del suo team. Nonostante le difficoltà, il team Mercedes continua a lavorare duramente per tornare al vertice. L’approccio di Wolff è chiaro: imparare dalle sconfitte, riorganizzarsi e mirare sempre al miglioramento.

Il futuro di Mercedes potrebbe riservare ancora grandi soddisfazioni. La determinazione e la fiducia nel team sono elementi chiave che potrebbero presto riportare la scuderia tedesca alla vittoria. La sfida è aperta e, con Wolff al timone, la rotta verso il successo sembra ancora ben tracciata.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2024 16:57

Juventus: l’Inter ci prova per Rabiot, ma sembra già tutto definito

nl pixel