Il leader della Lega Matteo Salvini risponde a Nicola Zingaretti sul Mes: “È una trappola, meglio scommettere sull’Italia con emissione di buoni del Tesoro”.

Caso Mes, Matteo Salvini risponde a Nicola Zingaretti e lo fa scrivendo al Corriere della Sera, proprio come aveva fatto il Segretario del Partito democratico.

Nicola Zingaretti
Db Milano 10/01/2020 – convegno “Nord Face. Lavoro sviluppo ambiente: il Nord per l’Italia” / foto Daniele Buffa/Image nella foto: Nicola Zingaretti

Mes, Salvini risponde a Zingaretti: ‘Chiede di non tergiversare? Sarei d’accordo se parlasse di pagare la cassa integrazione’

Il leader della Lega ribadisce la sua posizione fermamente contraria al Mes, una trappola. E che si tratti di una ‘risorsa poco affidabile’ sarebbe testimoniato, secondo il leghista, dal fatto che al momento Paesi come Francia, Spagna e Portogallo hanno deciso di non fare richiesta per accedere al fondo.

“Nicola Zingaretti sul Corriere della Sera di ieri chiede al governo di non tergiversare. Sarei d’accordo, se l’appello del segretario del Pd fosse finalizzato a pagare la cassa integrazione o a dare liquidità a famiglie e imprese. Invece no, Zingaretti non sta nella pelle per il Mes e ci spiega in dieci punti le «ragioni per dire Sì», ragioni che nel frattempo non hanno convinto Francia, Spagna, Grecia o Portogallo.

Per la sua architettura istituzionale, perfino la Germania rischia di avere dei problemi: il Bundestag sarà chiamato ad approvare ogni singolo esborso del Mes. Mi lasci dire, direttore, che per sciogliere alcuni nodi economici non serve l’Europa ma un governo appena decente”.

Matteo Salvini
Roma 28/08/2019 – consultazioni Quirinale / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Matteo Salvini

La ricetta della Lega: “Meglio scommettere sull’Italia con l’emissioni di buoni del Tesoro”

Nel corso del suo intervento Matteo Salvini ha anche presentato la ricetta della Lega, che invita il governo a prendere esempio dai vicini di casa.

“Lo dimostrano i nostri vicini di casa che stanno lavorando senza aspettare il fondo Salva-Stati. Parigi, per esempio, ha messo 8 miliardi per il settore dell’auto. L’Italia ha preferito investire sui monopattini elettrici, che spesso sono di fabbricazione cinese. Berlino ha lanciato una manovra da più di 150 miliardi, mentre l’Italia non riesce a far funzionare nemmeno il bonus vacanza. La ricetta della Lega è diversa da quella ipotizzata dal Pd. Anziché ipotecare il futuro dei nostri figli, meglio scommettere sull’Italia con l’emissione di buoni del Tesoro. I segnali sono incoraggianti: il Btp Italia ha battuto ogni record e con un’unica asta ha chiuso a 22,3 miliardi. Più di metà del Mes!

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Salvini, “Dei dieci punti citati da Zingaretti quasi tutti comportano un aumento strutturale della spesa”

Tornando a commentare la proposta di Nicola Zingaretti, Matteo Salvini ha chiarito come il Mes proposto da Bruxelles serva solo per finanziare interventi straordinari legati all’emergenza coronavirus.

Dei dieci punti citati da Zingaretti sul Corriere, quasi tutti comportano un aumento strutturale della spesa, ma il Mes serve solo per interventi straordinari direttamente collegati alla crisi Covid.

È un prestito vincolato: significa che a parte l’ammodernamento degli ospedali e la ristrutturazione delle Asl, tutti gli altri obiettivi snocciolati dal segretario del Pd sono fuori tema.

Il Mes non è pensato per alimentare gli investimenti nella ricerca, la rivoluzione digitale, il rafforzamento della medicina di base, la riforma dei servizi per anziani e malati cronici, l’aumento di investimenti per il personale sanitario, l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, le borse di studio, l’aumento dei posti finanziati per gli specializzandi o altri obiettivi generici.”

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
evidenza Matteo Salvini Mes Nicola Zingaretti politica primo piano

ultimo aggiornamento: 30-06-2020


Cig, Conte media per mettere d’accordo la maggioranza. Gualtieri, ‘Uscita con decontribuzione è ipotesi concreta’

Conte prende tempo sul Mes per ‘difendere’ il Recovery fund