La presidente del Parlamento europeo è andata a Kiev dove ha incontrato il presidente ucraino.

Roberta Metsola presidente del Parlamento europeo ieri si è recata a Kiev in tenuta informale verde militare per dare sostegno personalmente all’Ucraina e al suo popolo. Si tratta del primo rappresentante delle istituzioni Ue a recarsi a Kiev.

Il presidente Volodymir Zelensky ha ringraziato la presidente. “Voglio ringraziarvi, grazie Roberta e grazie alla vostra squadra. Questo è un momento così importante per il nostro Paese, in cui gli ucraini credono nelle azioni e nei passi concreti che voi state dimostrando. Si tratta di un gesto eroico, è eroico venire in Ucraina oggi. La presenza dei nostri partner dall’estero è un passo molto importante a sostegno di tutto il nostro popolo”.

Metsola ha voluto trasmettere di persona un messaggio di speranza. “La resistenza e il coraggio degli ucraini hanno ispirato il mondo. Siamo con voi” ha dichiarato. Inoltre, la presidente si sbilancia promettendo tutto il sostegno del suo Parlamento per raggiungere l’obiettivo di entrare nell’Unione europea riconoscendo le ambizioni europee dell’Ucraina. Poi ha promesso che le istituzioni europee non lasceranno spazio allo scontro diretto della Russia nei confronti dell’Europa.

Parlamento Europeo
Parlamento Europeo

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La missione eroica di Metsola

La terza promessa della presidente Metsola riguarda la ricostruzione dell’Ucraina, avanzata già da altri leader europei. Quando “questa guerra illegale, non provocata e inutile sarà finita” l’Unione europea ricostruirà insieme l’Ucraina. “Abbiamo già fornito assistenza finanziaria, militare e umanitaria. Ciò continuerà e aumenterà. Continueremo a prenderci cura delle vostre famiglie costrette a fuggire, fino al loro sicuro ritorno”.

Anche il parlamento ucraino accoglie la presidente Metsola elogiando il suo coraggio e apprezzando il suo segnale di sostegno politico, oltre che quello economico ampiamente dimostrato. Nella sua missione a Kiev infatti, Metsola ha sottolineato la necessità di altre sanzioni per la Russia.

Questa individuale iniziativa della presidente accolta dal lungo e commosso abbraccio del suo omologo ucraino Ruslan Stefanchuk è stato lodato sia dagli ucraini che da tutti i leader europei. Un gesto di grande coraggio e di profonda umanità. Anche i vicepresidente della Camera Rampelli si è espresso elogiando il gesto della presidente: «una decisione eclatante, un atto di coraggio e uno schiaffo in faccia a tanti leader da strapazzo» invitando “i leader Ue ora facciano altrettanto e dimostrino di saper dare un senso all’Europa».

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-04-2022


Si vota anche in Serbia: Vucic verso la conferma

Zelensky parla ai Grammy: “aiutateci con la musica”