Michael Schumacher lascia l’ospedale di Parigi: “è cosciente”

Migliorano le condizioni di Michael Schumacher: l’ex pilota della Ferrari lascia l’ospedale di Parigi ed è cosciente dopo le cure staminali.

Migliorano le condizioni di Michael Schumacher dopo le cure segrete di Parigi. Il campione di Formula 1 era stato ricoverato sotto falso nome per sottoporsi a una cura staminale, Il tedesco ha lasciato l’ospedale ed è cosciente.

Michael Schumacher ricoverato a Parigi, “è cosciente”

Schumacher ha lasciato il Georges Pampidou dove era stato ricoverato nella giornata di lunedì. Il suo arrivo era stato annunciato da Le Parisien probabilmente dopo una soffiata. Anche in questo caso infatti la famiglia del tedesco si era mossa con prudenza e cautela, evitando di diffondere le informazioni a mezzo stampa.

Mick Schumacher
fonte foto https://twitter.com/PREMA_Team

Jean Todt avvistato nei pressi della struttura ospedaliera che ospita Schumacher

La presenza di Schumacher a Parigi è stata confermata – sempre in via non ufficiale – dalle testimonianze delle persone che hanno fatto sapere di aver visto entrare nella struttura Jean Todt, amico di sempre che anche negli ultimi anni ha continuato a fare visita al campione con il quale ha scritto le pagine più belle della recente storia della Ferrari.

Corinna Betsch Michael Schumacher (1)
Corinna Betsch e Michael Schumacher

Le condizioni di salute del pilota tedesco

Le notizie sulle condizioni del pilota, che sarebbe cosciente, arrivano dalle indiscrezioni raccolte dalla stampa francese che è riuscita a intercettare alcuni dipendenti che lavorano nella struttura dove sarebbe stato ricoverato il campione delle quattro ruote.

Le cure

Stando alle indiscrezioni raccolte, ma anche in questo caso si naviga a vista senza conferme ufficiali, Schumacher sarebbe stato sottoposto a una cura staminale. Secondo gli esperti il pilota potrebbe essere stato sottoposto a un intervento sperimentale che in Italia è stato interrotto in seguito alla polemica e alla sentenza dei giudici sul caso Stamina.

ultimo aggiornamento: 12-09-2019

X