Se Internet a casa o in ufficio fa i capricci, ci sono alcuni trucchetti che possiamo usare per migliorare la connessione WiFi. Ecco quelli più efficaci.

Se stiamo lavorando da casa o stiamo semplicemente cercando di guardare un film in streaming, magari mentre altri membri della famiglia sono su YouTube, Twitch o stanno giocando, è possibile che, quando scatta tutto a tutti, ci siamo chiesti se sia possibile migliorare la connessione WiFi.

La velocità della nostra connessione può essere influenzata dal router. Va detto che in generale in Italia non c’è da stare allegri in quanto a velocità, ma a seconda di quanto i router sia vecchio o di come siamo impostate le antenne, il segnale wireless varia all’interno della nostra casa e in base al numero di dispositivi che lo sta usando è possibile osservare variazioni a livello di prestazioni.

I router più recenti possono supportare una tecnologia Wi-Fi più veloce e hanno anche funzioni extra come dare priorità a certi dispositivi invece che ad altri.

Scopriamo come fare per sfruttare tutte le funzioni del router per comprendere come aumentare la velocità del nostro Wi-Fi.

Eseguire uno speedtest per comprendere se ci sono problemi strutturali

La prima cosa che dobbiamo fare per capire se i nostri problemi di velocità sono legati al router o meno è eseguire un test di velocità o speedtest. I contratti che paghiamo per la connessione internet non assicurano una velocità pari a quella dichiarata ma cercano di avvicinarsi quanto più vicino possibile a quella cifra in base a una serie di parametri: tipologia di connessione, distanza dalla cabina più vicina, saturazione della banda etc etc.

Per testare la nostra connessione quello che possiamo fare è eseguire diversi speedtest in momenti differenti della giornata, magari sfruttando diversi test di velocità della connessione.

Apriamo il sito, clicchiamo il pulsante GO e annotiamoci i valori ping, download speed e upload speed. Ripetiamo il test più volte per comprendere a quanto corrispondano, di media, questi valori e vediamo quanto differiscono da quelli che troviamo scritti sul contratto.

Le velocità dovrebbero sempre essere almeno l’80-90% di quelle promesse dal provider che stiamo utilizzando. Se i valori sono diversi, prima d’iniziare a lavorare sul modem, chiamiamo il provider per chiedere spiegazioni.

Eseguiamo un test del ping

Quando le reti sono congestionate tentare di fare una videochiamata è come partecipare a un’ impresa campale. La latenza rischia di far bloccare o balbettare la conversazione, trasformando l’esperienza in un incubo memorabile.

Per controllare quant’è la latenza della nostra connessione possiamo eseguire un test del ping con gli strumenti appositi.

Un ottimo modo per eseguire un test del ping è andare sempre su Speedtest.net o sugli altri strumenti di test e controllare il valore di ping che viene dato insieme a velocità di download e upload.
Il ping viene misurato in millisecondi e, più il valore è basso, più è rapida la risposta il nostro computer ed il sito web che stiamo contattando.

Ripetendo lo speedtest più volte nel corso della giornata e annotando i valori potremo capire se ci sono momenti in cui la connessione risulti più o meno congestionata.

Un altro modo, meno preciso, per capire quanto pinghiamo sulla rete e comprendere se ci siano problemi di congestione ci chiede soltanto di utilizzare il prompt dei comandi.

Nello specifico apriamo il prompt dei comandi aprendo la finestra esegui usando Win + R e digitando Cmd.
Premiamo invio e poi, nella finestra che si aprirà, digitiamo ping www.youtube.it -t (in questo caso abbiamo scelto youtube perché è un sito stabile e semplice da ricordare).

migliorare connessione wifi

Potremo trovare il valore di ping dopo il termine durata=.

Riavviare il router

Se siamo sicuri al 100% che internet vada più lento rispetto alla normalità allora la colpa potrebbe essere legata a qualcosa di hardware.
Prima di prendere a martellate il router è meglio provare a riavviarlo, in modo da riportare la nostra rete a una condizione quanto più standard possibile.

Il processo di reset dipende da router a router ma, in generale, è necessario soltanto tenere premuto il pulsante omonimo per qualche secondo.
Se questo non dovesse essere presente togliamo l’alimentazione elettrica per mezzo minuto e ricolleghiamola.

Spegnere la modalità di risparmio energetico

Alcuni router possiedono una modalità di risparmio energetico (definita anche come “Eco”); essa, spesso, è attiva di default.
La modalità Eco può rallentare la velocità del nostro Wi-Fi in favore di un minore consumo di energia elettrica. Per disattivarla dobbiamo entrare nelle impostazioni del nostro router, cercare la modalità risparmio energetico e seguire la procedura per spegnerla.

Controllare l’attività degli altri dispositivi connessi a internet sul nostro router

Se stiamo sperimentando latenza elevata o non riusciamo a effettuare una video chiamata, la colpa potrebbe essere della banda troppo bassa per le nostre richieste.

Attività intense come lo streaming di video in risoluzione 4K o la condivisione di file possono saturare la banda a nostra disposizione, lasciandoci pochissimo spazio di manovra per effettuare una videochiamata.

I router possono supportare centinaia di dispositivi connessi contemporaneamente ma può dare banda sempre e soltanto in relazione a quella che ci viene data dal nostro provider.

Se i nostri membri della famiglia stanno tutti quanti eseguendo attività internet intensive e siamo limitati ad una connessione con 7 mb in download/1 mb in upload allora è normale che non ci siano le risorse per eseguire tranquillamente una videochiamata.

Assicurarci il minor numero di ostruzioni tra il router e il nostro dispositivi

rete lenta posizione router

Anche la distanza di ogni dispositivo dal router è importante per una rete wireless di qualità.
Tanto più si è vicini al router, tanto più sarà più alta la qualità del segnale che riceviamo, per questo motivo se vediamo che la connessione è claudicante cerchiamo di avvicinarci al router e di avvicinare lui a noi.

Controlla se ci sono interferenze da un dispositivo cordless nelle vicinanze

Baby monitor, vecchi telefoni cordless, forni a microonde e altoparlanti wireless sono solo alcuni dei gadget che possono interferire con il segnale wireless del router. In generale, tutto quello che “trasmette” e anche i vecchi motori elettrici non schermati, come quelli presenti in asciugacapelli, stufette elettriche e frigoriferi non proprio nuovissimi, potrebbero disturbare la nostra connessione.

Per limitare le problematiche spostiamo il router lontano da questo genere di dispositivi ed evitiamo di posizionare questi dispositivi in linee rette che partono dal router e arrivano al dispositivo con cui usufruiamo della connessione Wi-Fi.

Fonte foto copertina: https://pixabay.com/it/vectors/router-senza-fili-rete-connessione-157597/


Come esportare i post di Facebook in Google Drive

Sottotitoli video in tempo reale con Chrome, ecco come attivarli