Non si placa il botta e risposta tra Open Arms e il ministro dell’Interno Salvini. L’ong che ha tratto in salvo i migranti ha fatto rotta verso la Spagna.

La nave Open Arms ha invertito la rotta, rifiutando l’autorizzazione a attraccare nel porto di Catania, dopo le parole del ministro dell’Interno, facendo rotta verso Palma di Maiorca.

Le accuse alla Libia

L’ong, martedì scorso, ha recuperato in mare i cadaveri di una donna e di un bambino nonché Josefa, una donna camerunese ancora in vita dopo due giorni in mare. Open Arms ha accusato direttamente il comportamento della Guardia Costiera della Libia, ipotizzando coperture da parte dell’Italia. Da qui la replica di Matteo Salvini, il quale ha definito la ricostruzione dei fatti “piena di bugie e insultante“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/

Verso la Spagna

Poche ore fa, pertanto, Open Arms ha dichiarato di andare verso la Spagna poiché “L’Italia non è un porto sicuro, né per noi né per Josefa“. L’ong che soccorre i migranti non ha compreso l’offerta di Roma di accettare lo sbarco di Josefa ma non dei due cadaveri recuperati in mare. In un tweet, Salvini ha scritto: “Non sarà che hanno qualcosa da nascondere? Sono contento che tornino verso la Spagna, forse si trovano meglio…“, confermando il massimo impegno a far sì che il numero di immigrati non aumenti rispetto alle cifre attuali. Nel frattempo, il mercantile Sarost 5 si trova al largo delle coste della Tunisia con a bordo una quarantina di migranti tratti in salvo, in attesa di qualche autorizzazione all’attracco.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/Open-Arms-Europe-2088704344683209/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Libia Matteo Salvini migranti open arms primo piano Spagna

ultimo aggiornamento: 19-07-2018


Migranti, nuovo naufragio al largo di Cipro. Open Arms verso la Spagna

Mattarella sulla morte di Borsellino: “Cerchiamo la verità”