Oltre 500 i migranti morti nel Mediterraneo. Sono questi i numeri dell’OIM che smentiscono quanto detto da Salvini in passato.

ROMA – Non 2 ma oltre 500. E’ questo l’ultimo tragico bilancio delle vittime nel Mediterraneo fatto dalla OIM. Secondo il report dell’Organizzazione, nei primi 142 giorni del 2019 le persone che hanno perso la vita in mare sono 512. Un numero in calo rispetto al 2018 (638) ma pari ad oltre la metà dei quasi 1000 decessi di migranti che sono stati registrati a livello Mondiale.

L’OIM fa il punto anche sugli sbarchi. In Europa via mare sono arrivati quasi 20mila migranti, una cifra inferiore del 30% rispetto all’anno scorso. Numeri comunque sostanziosi ma non precisi. L’Organizzazione, infatti, fa sapere che il rischio di un bilancio molto più alto è reale perché non tutti i dati sono facilmente reperibili.

Salvini smentito in parte – Cifre che smentiscono in parte quanto detto da Matteo Salvini nei giorni scorsi. Il vicepremier aveva parlato di partenze diminuite ma solo di due morti in mare. Sono oltre 500, invece, per l’OIM che fa il punto solo sull’Europa perché il bilancio si aggrava se si guarda all’intero pianeta.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Migranti
Migranti (fonte foto https://www.facebook.com/marco.todarello.18)

Migranti, nuovo salvataggio della guardia costiera libica

Non si fermano, intanto, le partenze da parte dei migranti. L’unico episodio risale proprio alla giornata odierna con la Guardia Costiera libica che è stata protagonista di un salvataggio a largo di Zlitin e di Qarabulli. Sono circa 290 le persone tratte in salvo dai militari locali in due occasioni. Il primo soccorso ha riguardato 203 rifugiati mentre 87 sono stati tratti in salvo nel secondo intervento.

I migranti sono stati riportati a Tripoli e consegnati alle autorità competenti presso il centro accoglienza di Gianzur. Le partenze nel Mediterraneo comunque non si fermano e i numeri riferiti dall’OIM potrebbero aumentare nel giro di poche settimane, anche per l’assenza di ONG in mare.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/marco.todarello.18

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Rivolta in carcere, trenta morti in Venezuela

Bassetti (CEI) avverte: Non possiamo chiudere i porti ai migranti