Migranti, tensione tra Roma e Parigi

Il caso della nave Aquarius ha aumentato la tensione tra Roma e Parigi. Il numero uno francese: “Irresponsabili e cinici”. Conte: “Non accettiamo lezioni”.

ROMA – Mentre la nave Aquarius è salpata in direzione Valencia, le polemiche tra Roma e Parigi non si sono placate. A far aumentare la tensione sono state le dichiarazioni arrivate direttamente dalla Francia con Emmanuel Macron che ha definito la decisione di chiudere i porti come “irresponsabile e cinica“.

Aquarius
Fonte foto: https://www.facebook.com/francesco.defranco

A rincarare la dose è stato il premier francese Edouard Philippe: “L’Italia ha scelto di non rispettare i suoi obblighi internazionali“.

Dura la risposta di Palazzo Chigi: “Le dichiarazioni intorno alla vicenda Aquarius – si legge in una nota – che arrivano dalla Francia sono sorprendenti e denunciano una grave mancanza di informazioni su ciò che realmente sta accadendo. L’Italia non può accettare lezioni ipocrite da Paesi che in tema di immigrazione hanno sempre preferito voltare la testa dall’altra parte“.

Oggi il ministro degli Interni, Matteo Salvini, riferirà in Senato sulla questione Aquarius. Il leader del Carroccio ha scritto su Twitter: “La Spagna ci vuole denunciare, la Francia dice che sono vomitevole. Io voglio lavorare serenamente con tutti, ma con un principio: prima gli italiani“.

Migranti, a rischio il vertice tra Conte e Macron

La tensione alle stelle tra Italia e Francia, con il vertice previsto per venerdì 15 giugno a Palazzo Chigi tra il premier Conte ed Emmanuel Macron che si pensava potesse essere annullato prima del passo indietro del presidente francese.

I rapporti tra Roma e Parigi restano tesi e la speranza è che il prossimo incontro possa contribuire a formare una linea comune anche per quanto riguarda l’emergenza migranti.

Di seguito il video con le parole del premier Conte sulla vicenda Aquarius

La Spagna ha deciso di accogliere la nave Aquarius, che era stata assistita temporaneamente da due motovedette italiane. Le richieste dell'Italia cominciano ad essere ascoltate. Avevamo chiesto un’Europa più solidale e che il nostro Paese non fosse lasciato solo nella gestione dei flussi migratori. L’iniziativa della Spagna va proprio in questa direzione. Ringrazio i ministri Salvini e Toninelli, è grazie al loro lavoro se abbiamo raggiunto questo primo prezioso risultato. È una svolta importante: da oggi l’Italia non è più sola. Ora continuiamo a lavorare per cambiare davvero il Regolamento di Dublino. Questa sera ho convocato a Palazzo Chigi un vertice con i ministri competenti per affrontare il tema dell’emergenza immigrazione. E questo sarà il primo punto che affronterò venerdì nel mio incontro con il Presidente Macron e lunedì con la Cancelliera Merkel. Vogliamo portare a casa una riforma del Regolamento di Dublino davvero più giusta ed equa per tutti.

Pubblicato da Giuseppe Conte su lunedì 11 giugno 2018

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-06-2018

Francesco Spagnolo

X