Iron Mike, alias Mike Tyson è tornato sul ring a 54 anni. L’incontro con Roy Jones è finito in parità.

Durante lo show radiofonico ‘Young Money’ del rapper Lil Wayne, Mike Tyson aveva annunciato il suo ritorno sul ring, questa volta per beneficenza. Il campione aveva fatto sapere di essere in ottima forma e di essere pronto a firmare il contratto che lo riporterà a combattere all’età di 54 anni. Mike inoltre aveva fatto sapere che i soldi che guadagnerà li spenderà per aiutare i bisognosi. A settimane di distanza dall’annuncio era arrivata la conferma ufficiale: Tyson sarà sul ring contro Roy Jones Jr.

Iron Mike aveva fatto sapere di essere ancora in grande forma ed effettivamente sul ring qualche colpo dei suoi (rivisitato alla luce di una condizione fisica diversa) l’ha impostato e messo a segno.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Mike Tyson torna sul ring: l’annuncio

“Dio è stato misericordioso con me. Mi sento bene e voglio continuare così. Sono 104 kg al momento e mi sto preparando. Mi preparo ad aiutare quelli che sono stati meno fortunati di me, farò questo combattimento caritatevole […]. Guadagnerò questo denaro per aiutare i senzatetto e i bisognosi. Sono stato un clochard e so fino a che punto è difficile. Non c’è tanta gente che riesce a sopravvivere a questa situazione”, aveva dichiarato Tyson dando di fatto lo scoop in diretta radiofonica.

Lo sfidante di Tyson

Mike sfiderà un grande nome della boxe. Tutti sognavano la rivincita con Evander Holyfield dopo lo storico incontro terminato dopo che Tyson morse l’orecchio al suo avversario. Uno dei momenti rimasti nella storia dello sport.

Abbiamo l’imbarazzo della scelta, non sarà lui per forza. Tutti vogliono disputare questo match. Siamo in contatto con molte persone, penso che firmerò il contratto già in settimana. Qualunque sia la mia borsa, la devolverò in beneficenza. Non incasserò un dollaro per questo match, magari lo farà mia moglie che fa parte dell’organizzazione, ma io verserò la mia borsa intera alle persone che mi sono più care”, ha proseguito Tyson.

Tyson ha messo i guantoni per l’ultima volta – in via ufficiale – nel l 2005, quando la sconfitta contro Kevin McBride diede la spallata decisiva che lo convinse a mettere fine alla sua carriera annunciando il ritiro.

Alla fine la scelta è ricaduta su Roy Jones Jr.

Chi è Roy Jones Jr

Va detto che Tyson per il ritorno sul ring non si è scelto un compagno di giochi propriamente agevole. Parliamo di un campione del mondo dei pesi medi, super-medi, medio-massimi e massimi. Negli anni Novanta è stato riconosciuto come il miglior pugile in attività indipendentemente dalla categoria di peso.

Tyson contro Roy Jones Jr

Il ritorno di Tyson sul ring doveva essere uno spettacolo ed in effetti così è stato. Nella fantastica cornice di Los Angeles, Mike ha sfidato Roy Jones Jr in un incontro da otto riprese da due minuti l’una.

Iron Mike è arrivato al grande giorno evidentemente molto motivato e ha iniziato il combattimento mettendo a segno un gancio mancino che avrebbe fatto cadere gambe all’aria ogni ultra-cinquantenne normale. Invece, fortunatamente per lo spettacolo, l’incontro è andato avanti.

Complice il calo fisico di Mike e la ripresa di Roy, il match si è equilibrato con il trascorrere delle riprese ma senza mai diventare noioso.

Alla fine i giudici hanno optato per un pareggio tra i due campioni.

Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza, ha ricordato Mike Tyson, che si è detto pronto a seguire la volontà di Dio. Il pugile ha voluto ricordare anche Diego Armando Maradona: “Nel 1986 abbiamo vinto entrambi i Mondiali, era uno dei miei eroi oltre che un amico. Ci mancherà molto“.

ultimo aggiornamento: 29-11-2020


Rugby, nuova sconfitta per l’Italia nell’Autumn Nations Cup. Gli All Blacks omaggiano Maradona

Qual. EuroBasket 2022, terza vittoria per l’Italia. Russia battuta a Tallinn