Milan-Borussia Dortmund 3-1: il racconto di un’impresa (sfiorata)

Milan-Borussia Dortmund, il sogno del novantesimo minuto e la sentenza di Ricker.

chiudi

Caricamento Player...

Il calcio estivo mette in calendario un appuntamento decisamente suggestivo, un Milan-Borussia Dortmund di International Champions Cup che richiama alla memoria partite dal sapore d’Europa, incredibili rimonte, gioie e dolori che hanno comunque scritto pagine importanti della storia rossonera.

Milan-Borussia Dortmund, Coppa UEFA e sogni di gloria: la (quasi) impresa del Milan

In scena allo stadio San Siro un Milan-Borussia Dortmund destinato a rimanere leggenda. Dopo la clamorosa sconfitta per 4-0 rimediata in terra tedesca, gli uomini di Carlo Ancelotti cercano la grande impresa spinti dal tutto esaurito della Scala del Calcio.  Dopo appena dieci minuti di gioco i rossoneri passano in vantaggio con il gol del solito Filippo Inzaghi, che di testa mette alle spalle del portiere, uscito male sul cross dalla sinistra di Serginho. Passano appena otto minuti e il Milan respira aria di impresa con la rete di Contra che risolve una mischia nell’area di rigore dei tedeschi, mentre al 90′ Metzelder trattiene Inzaghi in area di rigore. Il giudice di gara non ha dubbi e indica il dischetto. Si occupa della battuta Serginho che apre il piattone e non sbaglia. San Siro è una bolgia sognante. Nel corso del lunghissimo recupero i rossoneri vanno all’arrembaggio ma al 95′ arriva la beffa: contropiede del Borussia, rasoiata di Ricken. Risultato finale Milan-Borussia Dortmund 3-1.

Milan e Borussia Dortmund in rampa di lancio

Visto il cammino di crescita di entrambe le squadre, la speranza è che il calcio che conta possa resto riabbracciare quelle che senza dubbio sono state due grandi  protagoniste della scena europea, forti di grandi campioni che hanno indossato le rispettive casacche. E chissà che presto la musica dell’Europa che conta non torni a dare il benvenuto in campo per un nuovo entusiasmante Milan-Borussia Dortmund.