Milan, luce sull’esonero di Vincenzo Montella

Dagli studi di Sky Massimo Mauro fa luce sull’esonero di Vincenzo Montella dal Milan: “I giocatori non correvano, la motivazione era principalmente di lavoro fisico”.

Intervenuto a SkyMassimo Mauro ha parlato dell’esonero di Vincenzo Montella avvenuto a stagione in corso dopo gli ottimi risultati ottenuti dal suo Milan nella stagione 2016-2017: “Gattuso sta facendo uno splendido lavoro al Milan. Mentre Montella e il Milan sono andati in crisi per un solo motivo: la verità è che i giocatori non correvano, la motivazione era principalmente di lavoro fisico“.

VINCENZO MONTELLA Chievo- Milan Live Carlo Pellegatti
VINCENZO MONTELLA

Milan, con Montella non si correva

E in effetti, numeri alla mano, l’impressione è che con Montella il Milan fosse in costante affanno dal punto di vista fisico. Di certo l’inizio della stagione a luglio per i preliminari di Europa League non hanno aiutato, ma è vero anche per metà anno il Milan è sembrato lento, macchinoso, sulle gambe.

I continui cambi di modulo (e di uomini) non hanno poi aiutato lo spogliatoio a diventare squadra e i singoli hanno perso fiducia nei propri mezzi e voglia di combattere.

La rivoluzione di mercato compiuta da Massimiliano Mirabelli ha certamente contribuito a creare malumore tra i veterani che si sono visti rimpiazzati dai vari Biglia e Bonucci. Qui è mancata la mano dell’allenatore esperto e carismatico.

Di seguito il video che ripercorre l’esonero di Montella:

Il Milan di Gattuso ha un’altra marcia

Arrivato sulla panchina del Milan circondato da un certo scetticismo, Gennaro Gattuso ha puntato forte proprio sull’intensità degli allenamenti. Ha visto andare via il preparatore atletico Innaurato insieme a Montella ma non si è preoccupato.

Ha creduto nel suo staff e ha puntato sulla filosofia del lavoro, sia da parte del singolo che da parte del collettivo. E i risultati si sono visti…

Gattuso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

ultimo aggiornamento: 20-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X