Il potente agente Mino Raiola era presente a Milan-Juventus. E al termine del match ha rilasciato dichiarazioni importanti su alcuni suoi assistiti.

Milan-Juventus ha avuto tra gli spettatori d’eccezione Mino Raiola. Il noto procuratore vanta diversi assistiti tra i giocatori dei due club, da Ibrahimovic a Donnarumma, passando per Bonaventura e De Ligt.

Donnarumma, futuro incerto

Tiene banco il futuro di Gianluigi Donnarumma: il contratto del portierone di Castellammare di Stabia scade nel 2021. “Tutti sanno quello che penso, non parlo del suo rinnovo. Non vogliamo alzare un polverone su di lui. Ha l’obiettivo Champions per il Milan, è importante per tutti. Non so cosa vuole fare il Milan, non lo so, vediamo. È presto per parlare di Donnarumma“, così Raiola in mix-zone.

Rinnovo difficile per Jack

Sta passando un momento difficile. Strappo il cartellino se si discute la sua qualità. Rinnovo? Difficile, Gioca poco e non è contento“. Parole sul conto di Giacomo Bonaventura, per il quale si è già in regime di svincolo, dato che il contratto con i rossoneri scade il prossimo 30 giugno.

Ibrahimovic Mino Raiola Donnarumma
Mino Raiola

Infinito Ibra…

Raiola è stato ovviamente il grande regista dell’operazione che ha riportato l’asso svedese a Milanello: “Ibrahimovic? È emozionante per me, è un epoca che cambia… La carriera di Zlatan può durare anche altri 10 anni. Chiedete a Ibra cosa pensa di De Ligt. Il cielo è il suo limite. Vediamo…“.

Ritorna Pogba?

Sul possibile ritorno in bianconero del francese: “Come per Ibra, anche per Pogba l’Italia è una seconda casa. Non gli dispiacerebbe tornare alla Juve, ne riparleremo dopo l’Europeo“. 

Raiola punzecchia Sarri

Infine, sulla partita disputata dalla Juventus: “Di calcio capisco poco. Bisogna definire il gioco di Sarri e non l’abbiamo visto…”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Donnarumma Ibrahimovic mino raiola Pogba sarri sport

ultimo aggiornamento: 14-02-2020


Coppa Italia, CR7 risponde a Rebic: 1-1 tra Milan e Juventus

Rivoluzione VAR, si studia la possibilità di ‘chiamata’ da parte delle squadre