Quella rossonera è una delle squadre che ha percorso meno chilometri in A. Il Milan corre poco: la condizione atletica è a dir poco scarsa.

Gambe pesanti, fiato cortissimo, scarsa lucidità. Tra i tanti problemi del Milan, ce n’è uno che balza subito agli occhi. Basta riguardare la sfida di ieri contro il Rijeka. La squadra non corre, non ha benzina, non ha ritmo. Non a caso, i rossoneri sono nei bassifondi della speciale classifica dei chilometri percorsi in Serie A. È una questione di preparazione. Sbagliata, ovviamente. L’allontanamento del preparatore Emanuele Marra (decisione presa da Vincenzo Montella) ha evidenziato ulteriormente questo preoccupante aspetto.

Serie A, 16esima giornata: Milan-Bologna domenica 10 dicembre alle 20.45

Rino Gattuso ha trovato un Milan a pezzi dal punto di vista atletico. Anche ieri, dopo pochi minuti di gara, Lucas Biglia e compagni si sono ritrovati col fiatone, prestando inevitabilmente il fianco agli avversari, i quali correvano il doppio. “Abbiamo commesso degli errori, alcuni li abbiamo corretti”. E se Marco Fassone, fra le altre cose, si riferisse proprio alla preparazione? I rossoneri, infatti, dopo il licenziamento di Marra, si sono affidati alle cure di Mauro Innaurato, preparatore scelto con molta cura. Lo stesso Gattuso è dovuto ripartire da zero, “appesantendo” la squadra con dei carichi di lavoro piuttosto pesanti. La speranza è che il Milan possa presto iniziare a correre, perché i chilometri da macinare, da qui al traguardo, sono tanti, ma il tempo comincia a stringere.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio copertina gattuso milan preparazione atletica

ultimo aggiornamento: 08-12-2017


Milan-Bologna 1-0, la decide una percussione di Seedorf

Milan, ora Lucas Biglia è un problema: un’altra mission per Gattuso