Milan, l'agente di Rodriguez: "Paquetà-Piatek, che sorpresa!"

Milan, l’agente di Rodriguez: “Paquetà-Piatek, che sorpresa!”

Gianluca Di Domenico, procuratore del terzino svizzero, si è soffermato sulle sorprendenti prestazioni di Paquetà e Piatek

Per un Ricardo Rodriguez che in alcune circostanze non convince al massimo, ci sono due nuovi acquisti che vanno a mille. Si tratta di Krzysztof Piatek e Lucas Paquetà, arrivi del mercato di gennaio che sembrano aver rivoluzionato il gioco del Milan, dandogli brio in mezzo al campo, velocità, imprevedibilità e, soprattutto, tantissime soluzioni sotto rete. Un impatto così devastante, probabilmente, non l’avrebbe immaginato neanche il più inguaribile dei tifosi milanisti. Il Diavolo invece, grazie anche a loro, è in piena lotta per la qualificazione alla prossima Champions League. Anche Gianluca Di Domenico, agente di Rodriguez, ha parlato dei due nuovi arrivi ai microfoni di Radio Marte.

Di Domenico: “I due acquisti stanno facendo la differenza”

Nella trasmissione Si gonfia la rete, condotta dall’ex telecronista Mediaset Raffaele Auriemma, Di Domenico ha spaziato sul Milan, partendo ovviamente dai due ultimi arrivati.

Siamo tutti un po’ sorpresi dall’impatto di Paqueta e Piatek. Hanno cambiato il Milan, non è facile nel calcio di oggi che due pedine cambino così tanto una squadra. La formazione di Gattuso è sempre stata propositiva perché l’allenatore vuole il massimo in ogni allenamento, ma c’è da dire che l’innesto di queste due pedine sta facendo la differenza e nessuno se lo poteva aspettare, con tutto il rispetto di entrambi e di Gonzalo Higuain che è andato via“.

Lucas Paquetà
Lucas Paqueta

Di Domenico: “Milan squadra pericolosissima”

Tutto, nel giro di qualche settimana, sembra cambiato a Milanello. La difesa è diventata blindata, l’attacco colpisce con frequenza sempre maggiore, anche il gioco (non ancora scintillante a dire il vero) ne sta traendo giovamento.

Il Milan è diventato pericolosissimoha ribadito Di Domenico – dato che il gruppo ora ha fiducia e lo spogliatoio che già era stano unito nei momenti di difficoltà, oggi ha entusiasmo e rende i rossoneri davvero temibili. Mi spiace solo che il Milan che non sia più in Europa League perché nelle condizioni attuali avrebbe potuto fare molta strada”.

ultimo aggiornamento: 21-02-2019

X