Futuro Milan, arriva l’offerta del fondo arabo di Al-Falasi

Al-Falasi ma non solo: anche un fondo statunitense e una cordata russa avrebbero mostrato interesse per il Milan, impegnato nel rifinanziamento del debito con Elliott.

Il futuro del club continua a tener banco a Casa Milan. I vertici di via Aldo Rossi sono alle prese con le prime, imminenti scadenze. A cominciare dal prestito che Yonghong Li deve restituire a Teamway International Group Holdings (circa 3 milioni). Nel frattempo, sono arrivate le prime proposte per la maggioranza della società rossonera. Una su tutte: quella del fondo arabo guidato da Saeed Al-Falasi.

Rifinanziamento Milan, il tempo stringe

Ma la questione che maggiormente interessa i manager milanisti è quella relativa al rifinanziamento del debito con Elliott. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il Milan ha dato mandato alla banca d’affari Merrill Lynch, ma il tempo scorre e le preoccupazioni aumentano.

Mercato Milan Montella Rifinanziamento Milan

Le difficoltà maggiori riguardano la parte alta del debito, ovvero il denaro che Elliott ha prestato al patron Yonghong Li.  La speranza, o meglio, l’obiettivo del club rossonero è che tutto si risolva entro metà aprile, mese in cui è in programma il vertice con l’UEFA.

UEFA-Milan, possibile proroga a giugno

Nell’incontro fissato per venerdì 20, Marco Fassone dovrà presentare la garanzia del rifinanziamento. Il Milan rischia anche l’esclusione dalle Coppe, ma la stessa UEFA potrebbe venire incontro ai rossoneri concedendo loro ancora un po’ di tempo (non oltre giugno).

Marco Fassone Milan
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ACMilan/

Futuro Milan, non solo Al-Falasi

In attesa di risolvere le sopracitate questioni, in via Aldo Rossi cominciano ad arrivare le prime proposte per la maggioranza del Milan. Come detto, la proprietà cinese ha ricevuto un’offerta da Saeed Al-Falasi, membro di una famiglia nobile degli Emirati Arabi e proprietario del gruppo International Triangle, attivo in diversi settori.

Ma non solo: stando a quanto riferito dal quotidiano La Repubblica, anche un fondo statunitense e una cordata russa – con quest’ultima che dovrebbe essere guidata dal miliardario Alisher Usmanov, già socio di minoranza dell’Arsenal – avrebbero mostrato interesse per il club milanista.

Nel frattempo, come riporta MilanNews.it, si è completato il primo aumento di capitale da 60 milioni di euro effettuato da Mister Li con l’arrivo degli ultimi 3 milioni mancanti.

Il presidente Yonghong Li rassicura tutti sulla situazione del club:

ultimo aggiornamento: 15-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X