Milan, Patrick Cutrone vale quasi cinquanta milioni! Ma ora deve giocare…

Pierpaolo Marino fissa il prezzo di Cutrone: cinquanta milioni. Ma ora Patrick deve giocare.

Dopo il gol messo a segno nel derby di TIM Cup contro l’Inter, Patrick Cutrone è sicuramente l’uomo del momento in casa Milan. Promosso stabilmente in Prima Squadra dall’inizio di questa stagione, il numero 63 ha impressionato già in estate per la sua determinazione e la sua fame di gol, caratteristiche che gli hanno fatto conquistare il paragone importante (e pesante) con Filippo Inzaghi. A inizio campionato Vincenzo Montella aveva anche provato a dare fiducia al giovanissimo attaccante, salvo poi relegarlo in panchina dopo la famigerata sconfitta con la Lazio e il passaggio alla difesa a tre. Cutrone ha continuato a lavorare con la stessa intensità e con lo stesso entusiasmo di sempre, si è preso una maglia da titolare in Europa League e ha segnato più dei suoi più esperti (e pagati) compagni di reparto.

MILAN
MILAN

La storia porta poi proprio al quel Milan-Inter di Coppa Italia con Cutrone in panchina e Nikola Kalinic titolare. L’infortunio del croato ha costretto Gattuso al cambio, il coraggio del tecnico ha fatto ricadere la scelta proprio su Cutrone con André Silva, pagato 40 milioni di euro, rimasto in panchina. Nei tempi supplementari la storia diventa una favola: cross di Suso e zampata vincente di Patrick Cutrone che fa venir giù San Siro, guadagna le prime pagine dei giornali e l’amore incondizionato dei tifosi.

Ma quanto vale oggi Patrick Cutrone?

Intervenuto ai microfoni de Il Corriere dello SportPierpaolo Marino ha parlato di Patrick Cutrone e della sua valutazione di mercato: “Non è così semplice dare la valutazione di un Primavera al suo primo anno in prima squadra ma, considerati i suoi margini di miglioramento, credo che una cifra corretta potrebbe essere attorno ai 50 milioni“. Parole che fanno sorridere il Milan, bravo a costruirsi un talento in casa. “Le sue caratteristiche? L’aggressione alla porta e il senso del gol. Un vero killer davanti alla porta avversaria. Ovviamente con maggiore fisicità, mi ricorda Pippo Inzaghi“.

Cutrone deve giocare… ma non esterno!

Ora il tecnico del Milan Gennaro Gattuso si trova di fronte a un problema non da poco: Patrick Cutrone deve giocare, lo dicono i tifosi ma lo dicono soprattutto i numeri. Schierarlo come esterno nel tridente come già accaduto sembra un grave errore di valutazione. Il giovane attaccante è un animale d’area di rigore, vive per il palloni sporchi e le verticalizzazioni, attacca bene la profondità e davanti al portiere non sbaglia quasi mai.

ultimo aggiornamento: 29-12-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X