Milan, senti l’Imperatore Terim: “Seguo Gattuso, andrà sempre meglio”

Il tecnico del Galatasaray parla su Sky Sport della sua parentesi al Milan, lodando il lavoro portato avanti da Gennaro Gattuso

Fatih Terim, per i tifosi rossoneri meno giovani, fa tornare alla mente un’annata che era partita con grandissime ambizioni ma che, dopo qualche mese, ha preso un corso inatteso. Era la stagione 2001-2002. Il Milan, con gli innesti di Rui Costa e Inzaghi, era pronta a dare l’assalto a Juve, Inter, Roma e Lazio per lo scudetto. Alla guida di quella squadra c’era proprio l’allenatore turco, considerato come innovatore a livello tattico e indiscusso leader. La sua avventura sulla panchina del Diavolo, in realtà, è durata solo 13 incontri. A distanza di quasi vent’anni l’Imperatore, così come viene chiamato in patria, parla del Milan e di Gennaro Gattuso ai microfoni di Sky Sport 24.

Milan, Terim su Gattuso: “Lo seguo, sta andando bene”

Lo seguo, mi piace molto. Sono stato a Milanello – ha confermato Terim – e ho parlato con Rino. Lui sta andando bene, anche se non ha una grande esperienza come tecnico. Ogni giorno è un vantaggio per lui in questo senso e penso che possa essere un allenatore buono in futuro.

“Non solo il Milan e Milano hanno lasciato un bel ricordo dentro di me. Anche la mia famiglia ha un ottimo ricordo dell’Italia, che io considero come una seconda casa. Ritorno in Italia come allenatore in futuro? Chissà…”.

Gennaro Gattuso Milan-Empoli Chievo-Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/photos/

Milan, la breve esperienza di Fatih Terim

Dopo i successi col Galatasaray e la parentesi viola, Terim firma con il Milan il 1° luglio del 2001, dopo la fine dell’interregno di Cesare Maldini. Gli infortuni di Rui Costa e Inzaghi non hanno facilitato il suo lavoro e, nonostante quattro vittorie su quattro in Coppa Uefa, la sconfitta col Torino del 5 novembre gli costò l’esonero. Da lì l’arrivo di Carlo Ancelotti e l’inizio della sua epopea sulla panchina rossonera.

Il bilancio finale di Terim in rossonero vede 4 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte in campionato, assieme a 4 vittorie in Europa. L’anno dopo, l’allenatore turco tornerà in patria per guidare il Galatasaray.

ultimo aggiornamento: 14-03-2019

X