Una ragazza di 14 anni di origine congolesi è stata violenta vicino al naviglio Martesana a Milano. In manette il presunto aggressore, un 40enne cingalese.

MILANO – Una nuova storia di violenza sessuale da registrare in Italia. Nella notte tra il 28 e il 29 agosto una ragazza di 14 anni è stata violentata nei pressi del naviglio Martesana a Milano. La minorenne di origine congolesi ha fornito tutti i dettagli dello stupratore, fermato poco dopo dalla polizia: si tratta di un uomo cingalese di 40 anni che ora è finito in carcere.

Ad incastrare l’aggressore è stato il numero di cellulare che la ragazza aveva salvato e durante la denuncia fornito agli agenti.

Polizia
Polizia (fonte foto https://www.facebook.com/QuesturaMI/)

Milano, cingalese abusa di una minorenne: arrestato

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, la ragazza viveva in una comunità di Milano ed è uscita di nascosto per raggiungere i genitori in affidamento. Durante il tragitto ha incontrato un gruppo di ragazzi cingalesi, con cui ha comprato una pizza e la birra. Uno di loro l’ha raggiunta sulla pista ciclabile del Naviglio Martesana. Qui ha abusato di lei prima di tornare a a casa dalla moglie, come se nulla fosse.

La ragazza ha raggiunto spaventata l’abitazione dei genitori adottivi, denunciando al padre la violenza. Trasportata all’ospedale Mangiagalli, i medici hanno confermato l’abuso. Immediata la chiamata alla Polizia che ha raccolto la testimonianza della 14enne e arrestato il presunto stupratore. L’aggressione – fanno sapere gli inquirenti – sarebbe avvenuta intorno all’una anche se l’uomo non ha confessato. Il cingalese ha parlato di “semplici effusioni“.

Le indagini andranno avanti anche nei prossimi giorni per cercare di chiarire una vicenda che resta ricca di punti da risolvere. Nelle ultime settimane i casi di violenza sessuale sulle donne sono aumentate e il numero rischia di crescere ancora di più entro la fine dell’anno se non si prendono dei provvedimenti.

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24


Rocca di Papa, i migranti della Diciotti: “Siamo stati torturati”

Rimini, violenta una turista danese: arrestato ambulante bengalese