Milano, Giancarlo Magalli rinviato a giudizio per diffamazione

Milano, Giancarlo Magalli rinviato a giudizio per diffamazione

Giancarlo Magalli è stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Milano per diffamazione nei confronti della conduttrice Adriana Volpe.

MILANO – Giancarlo Magalli rinviato a giudizio per diffamazione nei confronti della conduttrice Adriana Volpe. E’ questa la decisione presa dal Tribunale di Milano. Il processo – riferisce Dagospia – inizierà il prossimo 15 luglio con il conduttore de I Fatti Vostri che dovrà presentarsi davanti al giudice per difendersi.

Una diatriba che ormai dura da diversi anni. L’avvocato della conduttrice aveva chiesto al magistrato il rinvio a giudizio dopo l’intervista lasciata da Magalli nel 2017 al settimanale Chi. Dichiarazioni durissime nei confronti della presentatrice.

Milano, Giancarlo Magalli duro su Facebook: “Lavora da vent’anni grazie ad una stima di una persona”

L’intervista rilasciata a Chi nel 2017 da Giancarlo Magalli è stata seguita da un post sui social sempre del conduttore: “Ci sono sicuramente giovani bravi che prenderanno il mio posto prima o poi ma non riesco ad annoverare tra questi anche Adriana che, guarda caso, lavora da vent’anni grazie alla stima di un’unica persona“.

Vent’anni – continua Magalli – sì, perché anche lei non è proprio una bambina. E non mi sembra di avere offeso nessuno. Dov’è l’offesa? Nel dire che lavorare con le non mi piace? Io la chiamo sincerità, ma chi non ci è abituato può non gradire, lo capisco“. Pensiero diverso per il Tribunale di Milano che nelle prossime settimane dovrà emettere la sentenza.

Giancarlo Magalli
Giancarlo Magalli

La diatriba tra Giancarlo Magalli e Adriana Volpe

Il duello verbale tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli negli anni scorsi si è spostato anche in televisione. La conduttrice in una diretta su RAI2 ha sottolineato l’età avanzata del collega che l’ha definita una rompic*******. Insomma una battaglia che è andata avanti anche via social ma ora l’ultima parola spetta spetta al Tribunale di Milano con il processo che prenderà il via dal prossimo 15 luglio.

ultimo aggiornamento: 10-05-2019

X