Un ragazzo di 15 anni è morto dopo aver mangiato il sushi in un locale al Vomero, a Napoli. Dopo nove giorni il suo cuore ha smesso di battere.

Indagini in corso sulla tragedia che si è consumata a Napoli, dove un ragazzo di 15 anni è morto dopo aver mangiato il sushi in un ristorante del Vomero, uno dei quartieri più in vista della città.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Napoli, ragazzo di 15 anni morto dopo aver mangiato il sushi

Secondo quanto appreso, il ragazzo di 15 anni si trovava insieme ad alcune amiche, con le quali era andato a ristorante. Il giovane aveva deciso di consumare il sushi. Il quindicenne ha avvertito un malore, poi le sue condizioni di salute sono rapidamente peggiorate. Febbre alta e problemi intestinali già dalla sera. A distanza di nove giorni il 15enne è morto.

Anche le amiche del giovane avevano manifestato i sintomi di quella che sarebbe una intossicazione alimentare. Si ipotizza che l’intossicazione sia stata provocata dal batterio della salmonella. Ma il batterio in questione difficilmente causa il decesso.

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini degli inquirenti

Sul caso indaga la Procura. È stata disposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Sono quattro gli indagati. L’ipotesi di reato è di omicidio colposo. Gli indagati sono il titolare del ristorante nel quale il ragazzo ha mangiato il sushi e il medico di base del ragazzo che, consultato dalla famiglia del giovane, ha prescritto la cura domiciliare.

Al momento il locale resta regolarmente aperto in quanto, in seguito ai primi accertamenti, non sono stati individuati elementi che potessero giustificare la chiusura del locale.

Una delle ipotesi è che il ragazzo avesse problemi di salute.

Nessuna indagine potrà restituire Luca ai suoi cari, i genitori però chiedono di sapere come sia potuto accadere che un ragazzo sanissimo, che non aveva mai sofferto di alcuna patologia, sia morto a soli 15 anni“, ha dichiarato, come riferito dalla Repubblica, la legale che segue la famiglia del giovane.

Sequestrato il locale

Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno optato per il sequestro preventivo del locale nel quale il 15enne aveva mangiato prima di sentirsi male. Il provvedimento è scattato in seguito agli accertamenti dei Nas.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-12-2021


Casa di cura degli orrori a Palermo, disabili picchiati e torturati

CorSport, Wanda Nara e Mauro Icardi denunciati per riciclaggio