Uomo di sessantotto anni ucciso a coltellate a Milano, fermato il vicino di casa. Indagini in corso , restano da chiarire le cause e la dinamica.

Tragedia a Milano, dove le autorità hanno arrestato uno uomo di quarantotto anni per l’omicidio di un uomo sessantotto anni, ucciso a coltellate.

Sul caso indagano gli inquirenti. Secondo le prime ricostruzioni tra i due il clima era particolarmente teso e in passato ci sarebbero stati screzi e litigi.

Carabinieri
Carabinieri

Milano, 68enne ucciso a coltellate. Fermato un vicino di casa

Il caso di cronaca è avvenuto in un palazzo in via Trilussa, a Milano.

Stando alle prime ricostruzioni, l’omicidio sarebbe avvenuto al termine di una lite. Poco prima delle tre del mattino l’uomo di 46 anni ha raggiunto l’abitazione del sessantottenne e lo avrebbe ucciso a coltellate.

Il sessantottenne è stato trasportato all’ospedale Niguarda, dove è morto a causa delle gravi ferite.

Le forze dell’ordine hanno fermato il quarantottenne, sospettato di omicidio. L’uomo, al momento dell’arrivo dei militari, si trovava nel cortile del condominio.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Le indagini degli inquirenti. Da chiarire le cause e le dinamiche

Secondo quanto riferito dall’Ansa, tra i due c’erano già stati battibecchi, tensioni e liti. Restano da chiarire le cause e la dinamica di quanto avvenuto. Gli inquirenti dovranno chiarire cosa abbia scatenato la reazione dell’uomo che ha agito in piena notte. Non si esclude che possano essere ascoltati i vicini di casa che potrebbero fornire informazioni utili per lo svolgimento delle indagini.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca evidenza milano

ultimo aggiornamento: 30-06-2020


Secondo intervento al cervello per Alex Zanardi. Operazione decisa dopo la Tac

Enzo Salvi aggredito da uno sconosciuto. ‘Ha tirato sassi al mio pappagallo’