E’ in corso il processo nei confronti di Mimmo Lucano. Il pm ha chiesto 7 anni e 11 mesi per l’ex sindaco di Riace.

LOCRI (REGGIO CALABRIA) – E’ in corso il processo nei confronti di Mimmo Lucano. Il pubblico ministero, come riportato dal Corriere della Sera, ha chiesto 7 anni e 11 mesi per l’ex sindaco di Riace, accusato di associazione a delinquere, abuso d’ufficio, truffa, concussione, peculato, turbativa d’asta, falsità ideologica e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Lucano: “Vogliono distruggere un ideale politico”

La richiesta è stata duramente criticata da Mimmo Lucano. “Vogliono distruggere un ideale politico – ha detto – non è un caso che comincia tutto nel 2016 quando l’area progressista apre le porte alla criminalizzazione della solidarietà in Italia e in Europa. Dopo arriva Salvini e completa l’opera. Non è nemmeno un caso che oggi a Riace l’accoglienza ancora resiste e la mission continua senza fondi pubblici e tra mille difficoltà. Questa è la risposta più forte. Oggi (17 maggio n.d.r.) è stata la giornata della Procura. Ma l’ultimo capitolo deve ancora essere scritto“.

Notizia in aggiornamento


E’ morto suicida Filippo Viscido, ex giocatore dell’Avellino

Incidente stradale in provincia di Livorno: è morto Andrea Mari, fantino del Palio di Siena